La mia esperienza con gli Angeli

Io non ho prove visive, materiali, fisiche, di nulla. Ho solo sensazioni a riprova di quello che posso raccontare di questo mondo spirituale, non materiale. Nel tempo ho letto parecchi libri su questi argomenti, e mi sono sentita rinfrancata, o addirittura accompagnata nell’esperienza che sto vivendo, da questi libri. Ma andiamo con ordine…

Ero all’inizio del 2011 ed in crisi nera per la ricerca del lavoro. Insomma era più di un mese che mandavo 5 o 6 curriculum al giorno, con delle lettere di accompagnamento da paura, lavori che potevo fare benissimo, avevo l’esperienza e tutto e l’azienda era ottima per me e le mie caratteristiche ma…. Nisba, nada, niente! Avevo quasi raggiunto uno stato semi depressivo!

Se non chè….. appunto mi capita questo libro consigliato da amici di cui non ricordo il nome nè l’autrice. Nel frattempo, da buona internauta comincio a gogoolare cosa si dice degli Angeli… E scopro tante cose, purtroppo il sito che avevo scoperto e che era tanto ma tanto carino ora non c’è più, ma in pratica esponeva in modo chiaro e carino tutte le caratteristiche degli Angeli, che sono 72, ognuno di noi ne ha (almeno) uno 😀 oooh yeah! e c’erano delle bellissime preghierine. Ecco qui un sito simile a quello che ho trovato, devo dire però che non è così facile da navigare… :S. Ci sono però tutte le informazioni sul proprio Angelo, basta cercare per la propria data di compleanno.

Dice pure che ci sono giorni particolari per “prendere contatto” con il proprio Angelo… e uno di questi è il giorno del proprio compleanno. Io faccio il compleanno giusto a gennaio, quindi cadeva a pennello il fatto di cominciare un’esperienza di questo genere.

Quel giorno non accadde nulla di trascendentale, almeno a livello fisico o materiale… però cominciai a pregare il mio Angelo. E le preghiere sembravano parlare di me, della mia situazione… Tutto molto casuale, a quel tempo, eppure inevitabile.. 😀

6 thoughts on “La mia esperienza con gli Angeli

  1. Claudio Torchio ha detto:

    Ti è mai capitato di dire o scrivere qualcosa a qualcuno senza effettivamente sapere perchè hai detto o scritto quello? Cose che magari per te non avevano grande significato ma per il destinatario invece si, e tanto?
    Io sono convinto che in questi casi si diventi “strumento” degli angeli, che si avvalgono della nostra opera per portare i loro messaggi a destinazione.
    E possiamo quindi a turno essere “angeli” o destinatari dei loro messaggi per il tramite di qualcuno che ci parla!
    Cosa ne pensi?
    ciao, dolce notte
    Claudio

    • acquario2012 ha detto:

      Penso che sia un bellissimo pensiero…. mi fa sorridere, davvero mi piace tanto tanto essere un mezzo di comunicazione degli Angeli!

  2. acquario2012 ha detto:

    A questo non ci avevo mai pensato… mamma mia che bello sarebbe incontrare un Angelo! E saperlo, ecco…!

  3. Claudio Torchio ha detto:

    Si, sono solo sensazioni, sono quella voce che sentiamo dentro a volte e che ci dice qualcosa di cui abbiamo bisogno.
    Ma gli angeli non sono solo quelli con le ali, ogni giorno incontriamo qualche angelo e non ce ne accorgiamo. A volte invece riusciamo ad avere a che fare con questi angeli, ma non ci accorgiamo che sono angeli.
    Assumono le forme più diverse ma ogni volta ci danno quello di cui abbiamo bisogno in quel momento 😉
    Probabilmente qualche volta anche tu sei stata un angelo!
    Ciao
    Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...