Aiutati, che Dio ti aiuta!

Rieccoci dopo una bella, anche se fresca Pasqua!
Condivido con voi un pensiero sempre pervenuto grazie all’esperienza avuta, tra l’altro giusto ieri, che poi mi ha portato a pensare..
Sempre mia sorella: questa volta non in crisi, ma … giù di morale, capita a tutti, no? Stai bene, e tutto a un tratto, ti capita qualcosa, parli con qualuno, vedi un fatto che ti fa girare la luna storta e ti cambia la giornata in nero! Ti preoccupi, ti vengono tanti pensieri, perdi attenzione e voglia a contattare i tuoi angeli, figurati..
Ed è quello che ha fatto, e fa, mia sorella. Tanti pensieri, rasenti al vittimismo.

“Non posso fare quello che voglio perchè sono dipendente dagli altri” dice.

E rileggendo delle righe sul libro di Doreen Virtue “Guarire con gli Angeli”, leggo che sono stati d’animo dell’ego, quindi negativi, non solo i “classici” rabbia, collera, egoismo, vanità, competitività ma anche il vittimismo, ovvero piangersi addosso e dare le colpe della propria situazione a fatti o persone esterne.
Ed ecco quindi che apro la pagina facebook e trovo un messaggio di Doreen, che ci azzecca così tanto, e succede così spesso!

Instead of worrying . . .pray about the situation! Remember: worry never helps anything, and often makes things worse. Prayer ALWAYS improves situations, usually in undreamed-of-ways.
Just put the words “God please help me with . . . ” in front of your worries.

Quindi, invece di preoccuparci, dobbiamo pregare per risolvere questa situazione! La preoccupazione non aiuta a niente, anzi peggiora le cose. Invece le preghiere aiutano SEMPRE. Diciamo allora “Ti prego Dio Padre aiutami a risolvere questa situazione… “ e la descriviamo.

Era un concetto che ieri non sono riuscita a spiegarle. Ma oggi è più chiaro, se rimani nel tuo pessimismo gli angeli non ce la fanno ad aiutarti perchè tu ti auto-circondi di energie poco positive, e per loro risulta difficile intervenire.

Aiutati, che Dio ti aiuta!

E poi sarà tutta in discesa!!!

3 thoughts on “Aiutati, che Dio ti aiuta!

  1. […] vita di persone a me care … ebbene ciò che voglio condividere riguarda e alla mia sorellona (ricordate? qualche post fa scrivevo di quanto era in crisi, e io la spronavo a chiedere aiuto agli a…), si tratta di robe mooolto personali che però sono un ulteriore esempio dello splendido aiuto che […]

  2. Claudio Torchio ha detto:

    eh, già… richiama anche il concetto della Legge di attrazione: il subconsco non conosce la parola “non” per cui se tu esprimi il tuo desiderio in forma negativa, il subconscio percepirà solo la parte affermativa della frase, trasformandone di fatto il senso. Per fare un esempio, hai fretta e parcheggi in sosta vietata, continui poi a concentrarti sul concetto “non voglio trovare la multa quando torno”, cosa che il subconscio interpreta come “voglio trovare la multa” e di conseguenza tornando… troverai la multa! Il tuo desiderio è stato esaudito! Bisogna sempre esprimere i desideri come affermazioni o, comunque, indicazioni positive e non negative.
    Lo stesso per preoccupazione e autocommiserazione: se continuerai a pensare “oh, come sono sfortunato” lo sarai sempre di più.
    E dunque… aiutati che Dio ti aiuta!!!!
    Buon pomeriggio e grazie per questo post!
    Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...