Immergiamoci nella natura!

E’ estate. Caldo, sole, vegetazione rigogliosa, colori, fiori, alberi all’apice della loro bellezza. Ed energia… Passiamo un po’ di tempo vicino a loro, soprattutto se viviamo nelle città e ci chiudiamo in luoghi chiusi a respirare la gelida aria dei condizionatori….

Proprio questa settimana ho letto a questo proposito, e li vorrei proporre qui come fonte di, spero, ispirazione e coinvolgimento.

Il primo pezzo viene dal sito www.stazioneceleste.it e riporta, attraverso canalizzazione, un messaggio importantissimo a mio avviso del maestro Sanat Kumara.

«Io, Sanat Kumara, Signore della Terra, vi insegno a utilizzare le ricchezze della Terra. Vorrei insegnarvi a non camminare in mezzo alla Natura distratti da pensieri oppure distratti dalla bellezza di un particolare sasso, o di un fiore, o di una pianticella, o di un filo d’erba, ma a soffermarvi e, mandando un’onda d’amore a un albero, a un filo d’erba, a un fiore, a un frutto, chiedere che questi vi concedano l’utilizzo – limitato nel tempo – delle loro vibrazioni, le vibrazioni del fatto che esistono. Allora veramente riuscirete a partecipare alla Natura che vi circonda. Ho accennato solo alla natura minerale e vegetale, ma anche gli insetti, anche l’acqua, l’atmosfera, tutto l’insieme … l’importante è avvicinare con grande amore e rispetto queste singole manifestazioni del mondo vegetale e del mondo minerale.»

Il secondo pezzo che mi permetto di condividere parla di meditazioni con gli alberi, dal sito www.meditare.net. Che bello, mai pensato prima, vero? Eppure queste creature non sono esseri immobili, finti e incapaci di dare e ricevere… al contrario…

“Presentatevi, aprendo il vostro cuore, e chiedete se siete i benvenuti. Aspettate un po con la mente sgombra. In seguito trovate il vostro posto e fate ciò che vi sentite di fare. Rilassatevi, mentre il vostro corpo entra in sintonia con il campo energetico dell’albero. La cosa migliore, certe volte è abbracciare il tronco o sedersi con la schiena appoggiata ad esso. la vostra colonna vertebrale è il più importante canale di energia, il vostro “albero della vita” personale e non può rimanere insensibile se la mettete in contatto con la corteccia. Quando sentite che il contatto è stato completo, ritiratevi dolcemente. Ringraziate sempre l’albero. E quando vi allontanate, sorridete!”

Io quest’oggi chiudo i battenti del mio piccolo blog, e torno fra una settimana. Spero di mettere in pratica quanto più possibile questi consigli, in quanto andrò in un luogo con una natura rigogliosa e piena di storia: un’isola greca del Dodecaneso.

Dobbiamo ricaricarci, amici, e migliorare le nostre energie in vista del 21/12/12. Facciamolo, e facciamoci aiutare da Madre Natura.