Ripongo le mie preoccupazioni a Dio

Sto passando dei giorni sussultanti, tra pensieri di stacco e cambiamento nella vita affettiva, e preoccupazioni in famiglia, con mia mamma che ha pensieri molto poco positivi e soffre di dolori mai provati prima, probabilmente psicosomatici, e con mia sorella che mi aiuta a vedere queste cose..
Cosa posso fare io se non riporre le preoccupazioni a Dio?
Mi accorgo che il corpo mi manda segnali, ora che sto studiando la medicina cinese so quando un dolore punge, dal nulla, in un determinato punto, so, cosa vuole dirmi il mio corpo. Un determinato organo è stato coinvolto, una determinato emozione esplode da dentro.
Polmone, tristezza.
Colpito e affondato.
tranquillaE la consapevolezza che mi sto facendo del male fisico, psichico ed energetico, a me ed al mio corpo, la mia anima, e quindi con salto di reni cerco e voglio una soluzione e dico:
ripongo le mie preoccupazioni a Dio, e chiedo agli Angeli ed ai Maestri di mandare Luce sulle mie preoccupazioni e queste emozioni, ma anche su tutte le persone coinvolte, Luce, Luce, Luce e che il meglio per tutti noi sia fatto.
* * *
Ho scritto queste 2 righe venerdì, mentre ero a lavoro. Era l’unico modo per scrollarmi di dosso queste pesantezze. Mi aspettavo il peggio, venendo a casa, invece chiamo a casa dei miei e… mia sorella ha preso un super 30 all’esame (wow!), mia mamma sta superbene (superwow!),  e quindi anche io!
Rimane solo una cosa in sospeso, ma per quella c’è tempo.
Buona domenica a tutti ❤

10 thoughts on “Ripongo le mie preoccupazioni a Dio

  1. Lory ha detto:

    Ciao, avrei bisogno di un’informazione, potrei scriverti in privato?
    Grazie!😊
    Lory

  2. Claudio Torchio ha detto:

    E’ una sensazione di sollievo che ho potuto sperimentare anche io tempo fa, affidandomi nelle mani di Dio durante un periodo pesante.
    E’ un po’ il concetto del nuotare controcorrente: finche lotti e nuoti contro la corrente ti stanchi e non ti sposti da dove ti trovi fino ad arrivare allo sfinimento ed annegare.
    Se invece ti lasci trasportare dalla corrente puoi galleggiare e magari arrivare ad un approdo sicuro ma non è certo: potresti finire nelle rapide e giù per una cascata.
    Allora affidati alla corrente ma dirigi il tuo corpo, nuotando con poca fatica verso una sponda fino a trovare un appiglio, che ti si può presentare quando meno te lo aspetti.
    Cambiando argomento, se ne trovi il tempo leggi “Il bar celestiale” di Tom Youngholm, io prima o poi lo rileggerò (sono passati più di vent’anni da quando l’ho letto, poco dopo la Profezia di Celestino) ma ricordo che conteneva qualche concetto che potrebbe tornarti utile sull’aspetto affettivo…
    La frequenza di vibrazione cambia, non per tutti nello stesso modo, non per tutti con la stessa velocità. A volte può diventare una sofferenza rincorrersi. A volte si può pensare che l’altro non ci rincorra con abbastanza impegno. Forse a volte è bene fermarsi un momento a riflettere ed aspettarsi l’un l’altro oppure capire che è giunto il momento.
    Senza mai dimenticarsi l’amore per sé stessi.
    Un abbraccio
    Claudio

    • acquario2012 ha detto:

      Grazie Claudio… grazie di cuore ❤ purtroppo non posso fare altro che aggiungere questo libro che mi consigli a tutti quelli che vorrei leggere, ora come ora non riesco a fare nulla se non svegliarmi andare in ufficio, tornare a casa, mangiare e dormire! Ora mi rendo conto dell'opportunità enorme che ho avuto l'anno scorso, del tempo che ho avuto per studiare, leggere, meditare, lavorare su di me… e forse ho fatto troppo che lui non ha fatto niente e quindi queste vibrazioni sono "sballate"? Chissà… Ti abbraccio forte

  3. stefania ha detto:

    Felicissima x te 🙂
    un forte abbraccio
    Stefy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...