Per le giovani anime

Mi sento di scrivere per le giovani anime, per chi, nei suoi 20 o anche prima (o poco dopo), si sente perso, frustrato, confuso, insoddisfatto…

Voglio portare la mia testimonianza, e spero di poter contribuire a portare serenità ad un’anima giovane che appunto ha paura o si sente scoraggiato di vivere questa vita..

Io mi sento, ora che mi sto avvicinando ai miei 36 (non sono vecchia, eh! per carità, ma neanche altrettanto giovine!) davvero bene, mi sento un arcobaleno di luce, mi sento ancora ragazza e quasi donna (era ora!) … ma ciò che è importante dire qui è che …. nei miei 20 anni non ho mai avuto la serenità, gioia, consapevolezza di quanto sono e di come è bello vivere come ora.

Per arrivare fino a qui, ovvio, ho dovuto passare per I labirinti bui che molti 20enni stanno passando, è normale quindi sentirsi persi, sfiduciati, insicuri.. soprattutto se il proprio vissuto in famiglia e nella società (leggi.. la scuola! covo di sfide e difficoltà giornaliere!) non è stato facile.

Io in entrambi I luoghi (famiglia e scuola) ho sofferto .. in famiglia la depressione della mamma (ha tentato più volte a togliersi la vita, tanto per intenderci, ed eravamo piccine… olè) e le ristrettezze economiche che non mi davano la possibilità di vestirmi alla moda come I dettami sociali richiedevano per essere accettata. A scuola ho patito quello che ora tecnicamente chiamano “bullismo”… ero ingenuotta, sensibile, mi fidavo delle “amiche” sbagliate, e mi pigliavo botte da orbi da tutte le parti. Fino a che ad una gita, tutta la classe si era organizzata per farmi avere in un bel bicchiere una divertente purge! Che carine, le mie compagne di classe! Ovviamente, non sono rimasta in contatto con nessuna di loro, ma ora so che quegli anni difficili mi sono serviti, per rendermi quella che sono ora.. e lasciamo stare I risultati reali della vita: io dopo le superiori, ho fatto l’università, l’erasmus e vissuto all’estero, con conseguenti grosse soddisfazioni personali e sociali. Loro? Mah, non saprei, ma il più l’ho lasciato a gironzolare nei quartieri grigi dell’infanzia… Poi sapere che parecchie celebrità hanno subito il bullismo, per poi diventare quello che sono ora, ben venga!

Un altro punto su cui riflettere: non sapere che fare della vita, sentire un senso di smarrimento continuo, sofferenza per la vita… penso sia normale. Io l’ho vissuto fino ai miei 30, quando poi ho abbracciato il mondo spirituale, ho conosciuto (o meglio, ri-conosciuto) gli angeli, il reiki, fino ad arrivare allo stato di equilibrio e serenità che manifesto saldamente ora. Varie volte ho in effetti letto che la propria anima non si manifesta, non si fa sentire fino ai 30 anni… ovvero fino a quell’età ci sta essere avvolti dalla nebbia.

Percui, giovane anima, non ti disperare. Quello che ti posso consigliare, se posso, e se vuoi accettare un consiglio, è di PREGARE.. pregare Gesù, gli Angeli o chiunque tu senta vicino al tuo cuore. Loro ti porteranno aiuto, conforto e l’amore che necessiti per superare le difficoltà che, stai tranquillo, sorgeranno anche a 50 anni! Ma intanto le vivrai con più serenità.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...