.. chi sono io?

​ Leggendo Tolle, Un Nuovo Mondo, ad ogni paragrafo mi devo fermare.

Ego è inconsapevolezza.

Solo la Verità, l’andare oltre il velo dell’illusione, il comprendere chi veramente sei, ti porta alla consapevolezza.

Bingo.

E’ così semplice, no?

Sulla carta. No, manco quello…

Chi sei?

Un giorno ti senti santa, un giorno diavola. Un giorno povera, un giorno super ricca. Un giorno grata per respirare, un giorno non vorresti neanche svegliarti.

In tutto sto casino, come fai davvero a capire, col cuore, chi sei?

E chi lo sa, se non te?

Cosa direbbero le persone di te? E’ una ragazza timida, dolce… E’ un’egoista, una manipolatrice …. E’ una brava al suo lavoro, una perfezionista …. E’ una noiosa, prevedibile …. è divertente, simpatica ..

Insomma, dipende dalle maschere e da chi ti descrive?

Sto combattendo tanto con queste maschere, e forse è questo il motivo.

Accettarle, le ho accettate. Fa male ammetterlo, ma si, sono egoista, nonostante voglio aiutare gli altri. Penso a me stessa, prima, e daltronde avendo dovuto crescere in una famiglia come la mia, è anche comprensibile, no? Sono manipolatrice, e si ricollega all’egoismo. Mazzata sul capo. Ok, poi? Dov’è la consapevolezza, se mi dico “sono questo”? Sarà che manca ancora molto nella lista? Non lo so, ma rimane un tratto di serenità, nonostante le tante incognite… Una volta, tipo neanche 2 settimane fa, sarei andata in panico totale!

5 thoughts on “.. chi sono io?

  1. mikahel369 ha detto:

    Una volta un discepolo chiese ad un maestro: “come faccio ad eliminare le tante voci/pensieri durante la mia meditazione”, la risposta fu “sono 30 anni che ci provo”.
    Ci sono maestri e Maestri. Da cui il mio Maestro suggerì a tale domanda, “hai combattuto te stesso (le maschere/l’ego)?”
    Io é un po’ che lo faccio, in diversi e non semplici modi, e adesso durante la meditazione riezco ad osservare il nulla, anche se per poco.
    Quando osservi il nulla in realtà entri in Trans-coscienza (passami il termine) ovvero la conoscenza viene messa a tua disposizione, ma è a livello sottile, cioè suggerita al cuore, per cui ci vuole del tempo prima che questa arrivi alla mente cosciente.
    Buon lavoro… e se ti servisse una spada… ?!

  2. steolino ha detto:

    Ciò a cui resisti persiste. Ciò che osservi scompare! Ciao Acquario! È da un po’ che nn ti leggo e nn t scrivo. Ho messo a tacere un sacco di demoni che erano li da tempo. Li ho guardati. Oh se li ho guardati e combattuti con tutto il mio cuore con tutta la mia mente e con tutte le mie forze. Poi ho deciso di affrontare una delle mie paure più grandi: viaggiare. Ed ho fatto un biglietto e sono volato dall’altra parte del mondo solo! Dio che Bombarda mento di emozioni! Tutte!! da quelle negative a quelle positive. Ho fatto tanti passi nel vero senso della parola ed ho fatto finalmente pace con me! Ed ho accettato e accetto tutto. Ed è per questo che ho scritto quella frase all’inizio! Perché se resisti a quello che sei sarai sempre in fatica. Se osservi chi sei, e osservi bene senza giudizio è semplicemente accetti chi sei per quello che sei, le ansie scompaiono, e quelle che arrivano dopo le affronti meglio!!! Ti abbraccio pieno di luce e spero di essermi riuscito a spiegare…maledetto cellulare 😂😂😂

    • acquario2012 ha detto:

      Ciao Ste!!! Quanto tempo… wow che roba, viaggio, paure affrontate, osservazione, accettazione… congratulazioni!! Che dire… forse devo identificare la mia paura più grande, e quindi affrontarla? Un abbraccione a te!!!!!!! Grazie per avermi scritto ❤

Rispondi a mikahel369 Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...