L’attacco è una richiesta di aiuto

Quando anni fa mi sono addentrata nel mondo della spiritualità, il libricino di Introduzione ad Un Corso in Miracoli mi fu subito consigliato. Sono circa 100 paginette, con concetti importanti… Gesù parla… lo Spirito Santo insegna… Lo lasciai lì, era troppo presto per me, ma ultimamente mi ha richiamato… e non a caso!

Lo scorso weekend, infatti, ho messo in pratica alcuni degli insegnamenti proposti, e mentre lo facevo ne ero anche consapevole. Per cui, voglio condividere, e spero che altri seguano il mio tentativo di portare luce e amore nella nostra quotidianità e nell’affrontare i problemi che ci si presentano.

Concetto chiave: il nostro ego rimanda la nostra rabbia, colpa, sofferenza, paura verso gli altri (il famoso effetto specchio..). Quando ce ne liberiamo?

  1. Quando diventiamo consapevoli di questo (cioè che il problema che rimando fuori, è in realtà mio)
  2. quando diventiamo consapevoli che questo problema lo abbiamo inventato
  3. quando lo affidiamo allo Spirito Santo (o agli Angeli, ai Santi, all’Universo…) che ce lo porterà via

Semplice.

Dio è semplice. Così come tutte le sue soluzioni.

L’ego è complessità… quando abbiamo i tumulti in testa… è ego. E’ separazione da Dio, dall’Amore Divino, è falsità, illusione ….

Per favore, chi ha ancora rifiuto ad accettare le parole Gesù – Dio – Spirito Santo perchè le associa alla Chiesa, faccia uno sforzo… pensi a Energie-Universo-Amore Divino… per andare oltre allo scempio svolto nei secoli passati (e alle cavolate che ancora, alcuni ometti con la tunica, compiono). Dio è più importante.

Quindi cosa è successo? Sabato sera torno a casa dei miei genitori con la mia sorellina. Papà era agitato, per motivi che non sto a elencare. No, agitato è poco. Adirato, imbestialito. Gli ho offerto dell’acqua… rifiuto infuocato. Meno male che avevo letto le parole di questo libricino che enuncia:

“.. il tuo insultarmi o il tuo attaccarmi in realtà sta dicendo: PER FAVORE INSEGNAMI CHE MI SBAGLIO, PER FAVORE INSEGNAMI CHE C’E’ UN DIO CHE MI AMA E CHE IO SONO SUO FIGLIO. Quindi ogni attacco è una richiesta di aiuto o una richiesta di amore.”

Ho invocato lo Spirito Santo, che è l’anello di congiunzione che ci riconnette a Dio… e le parole sono fluite con amore… chiedendo in primo luogo da dove venisse il dolore che lo faceva arrabbiare… e sottolineando che in questo momento lui si sentisse separato da Dio (mio padre è stato un ferreo ateo… solo recentemente, con noi che gli ronziamo intorno parlandogli di angeli, energie, amore, perdono, Gesù, Dio… etc. si sta ammorbidendo ed aprendo!).

La magia si è palesata quando lui e mia sorella si sono riappacificati. La magia dell’Amore Divino, il potere dello Spirito Santo, che, proprio come la foto stupenda che ho trovato, ha riappacificato il fuoco della rabbia e della sofferenza di mio padre.

Quindi, la prossima volta che verrai attaccato da qualcuno, ricordati che questa persona non sta facendo altro che gridare il suo dolore, che urlare la sua richiesta di aiuto! Abbi compassione, invoca Gesù e lo Spirito Santo, e il meglio per voi, per lui o lei, verrà compiuto. E se la persona che attacca sei tu… magari subito, o magari dopo… cerca di capire come mai hai attaccato, quale fosse la tua sofferenza che cercavi di proiettare sull’altra persona. Non ti viene in mente? La sera, prima di addormentarti, invoca e chiedi delucidazioni… e arriveranno!

Abbiamo tanto bisogno di imparare nuovamente a rapportarci fra di noi. Cominciamo in famiglia, dove è anche più difficile, dove le dinamiche di sofferenza sono più ancorate.

Non è facile, ma la ricompensa sarà… AMORE PURO!

Grazie per provarci!

Che le Benedizioni Divine affluiscano copiose su tutti noi!

Acquario2012

 

 

Angel Detox Time!

Il mese scorso sono andata in una libreria esoterica a Milano, o forse nelLA Libreria Esoterica di Milano (zona Missori, consigliatissima!), dove il tempo si ferma e tu contempli pile e pile di libri tutti interessanti che ti chiamano, e ti cercano e tu non sai da dove cominciare! Un’altra volta ero impazzita ed ogni libro che mi ispirava lo prendevo (!), a sto giro ho pensato, meglio darsi una calmata, anche perché di quei libri ancora non ho dato una lettura, sono lì, in attesa di darmi un cenno… Invece stavolta è successo questo: dopo il divagare, e veramente il tempo che è volato, mi accorgo che in fretta e furia devo scappare. E penso “quale libro prendere?”. Ero davanti alla pila di libri della Doreen Virtue (sempre lei…!) e senza neanche pensarci, OHP! ho preso un libro a caso, ovvero quello che parla di disintossicarsi “Angel Detox”. Lì per lì non mi ispirava la scelta.. poi però ho capito perché.

Capita sempre così, a voi no? Sul momento non comprendi, dopo… le illuminazioni che giungono a fiotti :D.

Capita quindi che ho passato un periodo a strafare, strabere, strafumare (solo nel weekend, attenzione!) … ad esagerare… tipico del periodo festivo, no? e quando leggo, per esempio, che il fumo della sigaretta rovina la mia aura… bè, direi che se avevo qualche dubbio, ho liquidato l’ultimo pensiero di continuare!

Nel libro la Doreen dà tanti consigli pratici da usare. Un altro che ho subito adottato, è quello di partire la giornata con un frullato di frutta e verdura! Un frullato verde, che riequilibra il chakra del cuore! Fantastico, non ci avevo mai pensato! Io già facevo una sorta di dieta, è da quando sono andata infatti a vivere da sola che mi sono potuta concentrare su di me, sulle mie esigenze, e non più sulle sue, di lui, che ha bisogno di grandi quantità di cibo, di carne, di pasta, di pane… io invece carne pane e pasta non so più cosa siano, e sai cosa? Sono tra la lista di cose da togliere, anche per la Doreen (e quindi per gli angeli).

E poi gli zuccheri, quindi il classico biscotto della Mulino Bianco che ogni giorno mi mangiavo dopo con un buon thè…. Killer anche quello! Chi l’avrebbe mai detto!? Gli zuccheri infatti abbassano le nostre energie… E via quindi anche quello!

E sapete cosa sto notando? Che più e più persone, stanno cominciando una dieta, o si stanno interessando a mangiare “meglio” e sano, o comunque meno cose “commerciali”, meno “schifezze”. Sarà quindi che gli angeli ci stiano guidando verso quel percorso? O forse sono io che ho intorno a me solo “questo tipo” di belle persone :D?

Perché disintossicarsi, uno potrebbe chiedere? Detto fatto: per migliorare la chiaroveggenza, per aprire il terzo occhio, per sentire meglio le indicazioni dei nostri angeli, della nostra guida interiore, quella che molti di noi (me compresa!), tante volte fa fatica a sentire. Ecco quindi la risposta alle nostre preghiere!

Attenzione (nota dell’autrice , parolone eh! :D): tutto quanto c’è da fare per ottenere la pace e la gioia interiore, non sarà come bere un bicchier d’acqua. Dalla mia esperienza, piccola e breve, c’è sempre bisogno di impegno e dedizione, talvolta, anzi spesso purtroppo, del dolore… E’ anche per questo che i lamentosi, i molliccioni, i preferisco-lamentarmi-piuttosto-che-tirarmi-su-le-maniche, stanno con i loro problemi senza preoccuparsi di una soluzione. Perché qualsiasi soluzione gli si propone poi ovviamente non va bene!

Quindi, se siete anche voi volenterosi di sentire davvero la vostra guida interiore, qui ed ora avete la vostra chance! Prendersi cura di voi stessi e del vostro corpo, quel bellissimo corpo che Dio ci ha donato per vivere la nostra bellissima vita in questa terra meravigliosa!

Non c’è bisogno di diventare vegani domani, ma passo dopo passo, basta anche solo fare uno o due cambiamenti… e ascoltarsi, ascoltare il proprio corpo, e chiedere tanto tanto tanto agli angeli, e le risposte non tarderanno ad arrivare, quindi occhio alle coincidenze! Intanto consiglio vivamente di prendere il libro di Doreen, ci sono delle fantastiche preghiere da usare per ogni tipo di dipendenza (caffè, coca cola, alcol, sigaretta, etc.) e tanti consigli pratici.angel detox

E lavorare con loro, con gli angeli e gli Arcangeli, è già quella un’esperienza che eleverà il nostro spirito, ci connette a loro, in quanto loro così possono intervenire per il NOSTRO bene.

Almeno, queste sono le sensazioni che mi vengono facendo questo, posso solo condividerle e attendere l’opinione di qualcun altro… voi state facendo una dieta?

Insegnamenti del Buddha

Finendo di leggere il libro “I Maestri e il Sentiero” trovo questi insegnamenti del Buddha che vuoi per mio desiderio di ricordarli e in qualche modo tenerli, vuoi per condividerli, sono a trascrivere qui.

Questi 8 insegnamenti fanno parte della Via che conduce allo Scampo dal Dolore, dove il Nobile Ottuplice Sentiero può essere applicato a tutti i livelli (non solo i Maestri).

1. Giusta Credenza: non si tratta di fede cieca, ma è conoscenza dei fattori dominanti della vita. Esempio: comprendere che lo scopo della nostra vita è il progresso e che la Volontà di Dio è che cresciamo migliorando e diventando sempre più nobili. Altrimenti, c’è infelicità.

2. Giusto Pensiero: pensare a cose giuste, avere pensieri belli, buoni, gentili ed elevati, pensieri di simpatia e di aiuto. Questo ci aiuta anche a dominare la nostra mente. Mai pensieri errati, dubbiosi o maligni.  Inoltre pensare corretto, soltanto la verità. No a malelingue, parlare male di un’altra persona rafforza il male. Il discepolo pensa: “Che cosa posso fare affinchè la mia vita rassomigli a quella del Maestro? Come posso migliorarmi tanto da manifestare la bellezza del Signore a quelli che mi sono attorno? Che cosa posso fare per eseguire il Suo lavoro di aiutare gli altri?”.

3. Retto Parlare: uguale al pensare, parlare sempre di cose buone, utili, gentili, sincere e mai parlare male di altre persone, o parlare di cose sciocche.

4. Retta Azione: pensiero, parola e azione si susseguono necessariamente. Se pensiamo sempre a cose buone, certamente non parleremo di cose cattive, perchè noi diciamo quello che abbiamo in mente; e se i nostri pensieri e le nostre parole sono buoni, l’azione che ne segue sarà buona. L’azione deve essere pronta e ponderata. Dobbiamo imparare a pensare rapidamente e ad agire con prontezza. Inoltre le azioni che compiamo devono essere disinteressate, mai guidate da considerazioni personali. Ciò è difficile, quasi un potere da conquistare. Dobbiamo pensare solamente al modo di aiutare gli altri e mettere da parte ogni considerazione personale. Non dobbiamo pensare quale sia la parte del lavoro che preferiremmo fare, ma dobbiamo cercare di eseguire nel miglior modo possibile quella che ci è assegnata. Dobbiamo tener presente che il nostro pensiero, la nostra parola, la nostra azione sono POTERI dati a noi per servircene, e del cui uso siamo responsabili. Tutti questi poteri devono essere usati per il servizio, se li usassimo altrimenti mancheremmo al nostro dovere.

5. Giusti Mezzi di Sussistenza: un lavoro che non produce alcun danno a un essere vivente (no macellaio o pescatore, ma anche venditore che truffa). Dobbiamo comportarci con le persone così onestamente come vorremmo che esse si comportassero con noi.

6. Giusto Sforzo: non dobbiamo accontentarci di essere buoni, ma dobbiamo fare positivamente del bene. Sono tante le persone bene intenzionate che pure non concludono nulla. Dobbiamo indirizzare il nostro lavoro in direzioni utili, evitando ogni sperpero, anche di tempo. Dobbiamo guardarci intorno per vedere dove i nostri sforzi potrebbero riuscire più utili.

7. Giusto Ricordo/Memoria: si tratta della memoria delle passate incarnazioni, ma per noi che non possiamo ricordare significa consapevolezza di noi stessi. Dobbiamo ricordare chi siamo, quale sia il nostro lavoro, il nostro dovere e cosa dovremmo fare per il Maestro.  Inoltre Giusto Ricordo significa anche scelta ragionevole di cosa dobbiamo ricordare: cattiverie, sgarbi, maldicenze, sono sciocchezze che non dovremmo ricordare perchè ci darebbero solo cattivi pensieri. Piuttosto, dovremmo dimenticare il male ricevuto e perdonarlo.  Infine noi tutti abbiamo commesso errori che dobbiamo ricordare per non ricadervi, altrimenti il continuare a pensarvi, non è giusta memoria.

8. Giusta Meditazione/Concentrazione: non si riferisce solo alla meditazione regolare che facciamo come parte della nostra disciplina, ma significa pure che in tutta la nostra vita dovremmo concentrarci sullo scopo del fare del bene e di essere utili e soccorrevoli. Inoltre, è possibile vivere una vita di meditazione dove le cose superiori sono così fortemente presenti nel fondo della nostra coscienza da prendere istantaneamente il primo posto. Così avremo sempre la mente occupata da elevati e nobili argomenti. Infine ricordiamo che dovunque andiamo siamo circondati da legioni di esseri invisibili, angeli, spiriti di natura, e uomini che hanno deposto i loro corpi fisici. La condizione di Retta Concentrazione attirerà tutto il meglio di questi vari ordini di esseri, così che ovunque andremo saremo circondati da buone e sante influenze..