I Maestri della Fratellanza

i MaestriMaestri della Fratellanza, Gerarchia, Loggia dell’Himalaya chiamateli come volete. Loro esistono, al pari degli Angeli, ma mi pare siano meno “famosi” e blasonati dei loro colleghi… sì, entrambi ci assistono, sono qui per noi, per aiutare gli uomini che ancora non hanno capito la verità, cosa è importante in questo mondo, noi l’amore l’unità la fratellanza la luce… La verità è che nessun uomo vive per sè stesso, pensateci: vi è mai capitato di rimanere in casa da soli per un giorno? Non vi è poi nata quell’esigenza innata di uscire e riprendere contatto con gli altri, seppur estranei? Noi siamo fatti per stare insieme, per vivere insieme, perchè siamo una cosa sola ispirata dall’amore per il tutto…

Maha Chohan, Morya, Koot Hoomi, il Conte di Saint Germain e gli altri sono uomini che sono vissuti in passato che hanno avuto vite esemplari: Morya per esempio è stato Abramo, Melchiorre (dei grandi Re Magi), e poi anche Re Artù, Thomas Becket, insomma grandi esseri che hanno fatto splendere già la loro luce sulla nostra bellissima terra ed hanno raggiunto un livello altissimo, per noi impensabile e che sono rimasti sulla terra per aiutarci.

KHPerchè proprio ora scrivo di loro? Perchè… chissà. Forse era già ora. Forse ne sapete più di me, voi che leggete, che sicuramente siete qui non per caso, no… le coincidenze non esistono, vi hanno mandato qui, questo è un bloggettino da 2 soldi, che google non si calcola di striscio.. Se voi siete qui è perchè 1) in qualche modo vi hanno inviato e soprattutto 2) perchè vi interessa il mondo spirituale, vi incuriosisce e magari non sapete perchè? Vi chiedete tanti perchè? Come mai? Vi sentite strani? Vi chiedete.. ma che mondo è questo, cosa posso fare io per cambiarlo? Anche Vasco ci ha fatto su una canzone, sul cambiamento, guarda caso..

Cosa fare? Dare luce, dare sorrisi, dare amore, inviare amore! Non c’è bisogno di andare a fare volontariato nelle bidonville in India, basta anche ogni giorno fare una preghiera per questa nostra terra. Oppure basta anche solo mandare sorrisi, anche agli sconosciuti, e manderemo luce a quelle persone che lo riceveranno e lo rimanderanno ad altri, come un effetto domino.  Essere cordiali con gli altri, non prendersela se ti trattano male, non sappiamo cosa hanno passato le persone che ci stanno trattando male… hanno i loro motivi, povere stelle magari stanno male loro stessi, e hanno bisogno di aiuto!

Aiutare gli altri. Sentite questo bisogno? Che siano persone, animali, piante, l’ambiente che vi circonda, la politica..? Sentite il bisogno di essere utili? E allora è probabile che i Maestri vi abbiano già chiamato, vi abbiano intravisto nel buio della massa, perchè voi avete fatto risplendere la vostra luce… e vi siete messi in cammino, verso il cammino spirituale, il proposito che vi siete dati per reincarnarvi qui ed ora. Non dobbiamo avere fretta, tutto accade nel momento giusto, e ricordiamoci che in questi mesi stiamo ricevendo enormi quantità di energie potenti, e di cambiamenti ne stanno avvenendo tanti, sia a livello individuale che globale.

Siete abbattuti? Non dobbiamo esserlo. Loro sono con noi, Maestri e Angeli sono con noi! Sempre! Il cuore rimbomba al solo pensiero, lo sentite? Sentitelo, fate vostro questo sentimento, il sentimento che voi sentite per Maestri ed Angeli! E’ amore allo stato puro, quell’amore che ricevete e daremo a tutti coloro che incontreremo oggi, e durante tutte le nostre giornate. E questa luce che rete di lucesgorga dal nostro essere si connetterà con tutti noi, come una rete cellulare o della televisione… il magnetismo della luce giungerà e collegherà i nostri cuori…. da Trieste a Lampedusa… dall’Italia alla Francia…. dall’Europa all’Africa… si collegherà tutta la terra e risplenderà perchè noi saremo canali di luce e amore!

Non dubitate, ascoltate il vostro istinto, e agite! Agiamo, ora più che mai siamo pronti, se ascoltiamo il nostro cuore, agiremo correttamente e saremo aiutati da Maestri ed Angeli perchè loro sono qui per noi, per il nostro bene supremo!

Sviluppiamo gratitudine e consapevolezza, per ogni cosa che abbiamo: il sole e la luna, la terra, il cibo a tavola, l’acqua calda della doccia, il letto caldo, i vestiti che indossiamo.. gratitudine sempre e per tutto. E consapevolezza: con consapevolezza inviamo i nostri pensieri di luce e amore verso tutti, verso la terra, e verso coloro che più ne hanno bisogno: ospedali, carceri, bisognosi, ma anche i nostri governanti, che di tanta luce hanno bisogno…

E’ facile non agire… è facile non impegnarsi… è come una persona che vuole dimagrire ma non vuole andare in palestra. Stai fresca. Vuoi che qualcosa cambi? Non sopporti più tutta la negatività e il torpore della non-azione? E allora scegli di percorrere il cammino di luce, non sprecare questa opportunità.. se ci siamo incarnati qui ed ora, è proprio perchè c’è bisogno di noi qui ed ora!

Che la luce risplenda in noi, oggi e per sempre!!!

luce

Pray Love Life

Devo essere sincera, è un periodaccio.. sono pure finita a vedere il primo oroscopo che ho trovato su google per ottobre 2013… noi acquari stiamo passando un periodaccio, eh sì!

Martedì sera dopo mesi sono andata allo scambio di reiki. Ero come paralizzata… mi si è congelato il canale? Bho, e dire che io reiki me lo faccio tutti i santi giorni… ma allo scambio sono stata fredda, ce n’è voluto parecchio prima che risentissi l’armonia che genera…

pregaIl giorno dopo ho ritrovato un biglietto dove avevo scritto: “Chiedi ai Maestri come si sono comportati, come hanno affrontato le difficoltà”, una cosa che ho riletto di recente, ovvero di chiedere a loro che in altre vite sono stati umani, e come tali, hanno avuto la loro bella dose di periodi difficili..

Ecco allora che mi è uscito un pensiero, un’ispirazione. PREGA.

Non lo faccio da tanto in effetti.. mentre prima lo facevo tanto tanto tanto.. non solo le preghiere che ci hanno insegnato in chiesa e al catechismo, che comunque mi hanno sempre dato conforto e sicurezza, ma anche altre, che di tanto in tanto scorgo in qualche sito, in qualche libro e che illuminano il cuore.

E allora facciamolo: preghiamo, qualsiasi sia la preghiera che ci nasce dal cuore, e abbiamo fede.

Tutto va bene.

Tutto opera per il mio bene supremo.

Da questa esperienza può arrivarmi solo il bene.

Sono al sicuro.

La vita mi ama.

Io già solo a scrivere queste frasi (di Louise Hay) ho la serenità in corpo.

Anzi, a dire la verità scrivere qui mi porta serenità, scrivere le proprie emozioni aiuta parecchio, chi ne avesse bisogno.. lo faccia, un bel pezzo di carta, una pennina e via! Fuori il rospo!

Che giunga a tutti voi, dunque, questa serenità, e che giunga a tutti coloro che ne hanno bisogno.

serenità

Lao Tsu

Qualche mese fa comprai un libro, un certo Tao te Ching di un certo Lao Tsu… lo comprai d’istinto, e lo misi nello scaffale dei libri per un futuro non prossimo per leggerlo… completa ignorante.

L’ho quindi letto, e non finito del tutto, perchè quando non faccio “mio” il contenuto .. non me gustaLao Tsu.

Magari tutti lo sanno, o magari no, che Lao Tsu in cinese antico significa “Grande Maestro”, che ci sono alcuni che ritengono sia realmente esistito, mentre altri dicono che sia una figura mitica.

Il fatto è che ha scritto tante cose carine e profonde quanto la Fossa delle Marianne… Nel libricino che menzionavo prima si parla di Tao, concetto misterioso, inesauribile e immenso, ma anche di Yin e Yang (coincidenza! visto che lo sto studiando in MTC!) dove Lao Tsu sottolinea l’importanza di evitare gli eccessi e di vivere in moderazione: “se riempiamo una casa di tesori, ci sarà difficile difenderla; se ammassiamo beni e posizioni, e mostreremo arroganza, inevitabilmente incominceremo a subire perdite” (spiegazione di Claudio Lamparelli). Lo stesso Lamparelli fa notare come il concetto di Yin e Yang sia di un’attualità sconcertante: chiunque abbia studiato un poco di economica, conosce la curva del ciclo di vita di un prodotto: prima sale, e poi ciclo di vita del prodottoinevitabilmente scende! Ogni processo o prodotto, in qualsiasi industria, raggiunto il massimo di espansione, incomincia a diminuire. Lo si vede con tutti i prodotti, che non siano indispensabili, fateci caso…

Quindi l’attegiamento per vivere bene è quello di coltivare l’equilibrio, attraverso la non-azione, ovvero un’azione che non nutre ambizioni egocentriche, che non ha aspettative, ma è anzi un’azione naturale, spontanea, non condizionata. E’ necessario quindi svuotarsi, purificarsi dai preconcetti, dalle paure, dalle ambizioni, ed avere la mente libera.

Io proprio in questi ultimi giorni durante la meditazione sto immaginando di essere uno stupendo vaso cinese bianco con delle incisioni. Colmo d’acqua. E ad ogni pensiero… puff, m’immagino di svuotare quest’acqua.

Inoltre, si parla di come la decadenza dell’uomo, già allora (2500 anni fa!) si avvertisse, nel senso che l’uomo già allora si stesse staccando dalla natura, e stesse andando troppo verso un egoismo, consumismo, collezionismo di oggetti inutili… Lao Tsu ci dice che è proprio l’idea di possesso ad essere sbagliata, perchè possiamo comprare oggetti per soddisfare il nostro corpo, ma non possiamo comprare la pace interiore, la serenità, l’armonia, l’equilibrio… l’equilibrio non può essere ottenuto con un sforzo, anzi più ti sforzi e più sarai squilibrato!

Non sorprende se siamo arrivati a quello che siamo ora, se tutto è già cominciato così tanto tempo fa! E quanto ci metteremo a ritornare alle nostre radici? Altri 2500 anni? Uff….

“Ritornare alla radice è il movimento del Tao. 

La quiete è il suo metodo”

Tanti concetti, tutti importanti e carichi di significato. E come al solito li voglio fare miei… passo passo, non può avvenire tutto in fretta, non è possibile. Incomincio con la meditazione, e vediamo dove mi porta. Poi ci sono taaaanti altri concetti, di alcuni non riesco a trovare il bandolo della matassa e vorrei chiedere a voi cosa ne pensate.. magari ci penso ancora e poi vi scrivo.

Per adesso vi auguro una bellissima giornata!