Perchè vedo continuamente numeri doppi?

Ieri sera stavo controllando su GoogleTrend quanto le parole “numeri angelici” fossero state ricercate su Google.. Come si vede, da 5 anni c’è un incremento continuo, costante… su su su…….

Direi che non c’è bisogno di un Master in Statistica per capire che i nostri cari amici angeli si stanno facendo sentire a gran voce… e come? Attraverso l’unico modo con il quale bypassare la nostra mente razionale… appunto i numeri, che si mostrano ormai DOVUNQUE! Orologi, computer, cellulari, tablet, videogiochi, tv, ma anche targhe, numeri delle vie, codici a barre… in qualsiasi modo quindi!

trend numeri angelici

Avevo già avuto un mezzo sentore che gli angeli stessero cercando di attirare a tutti i costi la nostra attenzione, visto che il post “Quando gli angeli danno I numeri” viene visto ormai quasi 1000 volte al giorno.. e non è l’unico post che gira nel web, percui…

Anche io li vedo in continuazione. Gli ultimi, stupendi, poco fa (e difatti mi sono decisa a scriverne!). Stavo lavorando ad un documento (lavoro), lo salvo e …. toh l’orario dice 14.44! E l’altro documento che avevo aperto poco prima dice 14.04! Che belli che sono…

immagine angeli

Soprattutto quando non ci pensi, e loro PUF! si materializzano così! Per farti sentire la loro presenza! Per rincuorarti, per dirti che tutto va bene, che sei sulla strada giusta! Avevo appunto avuto un attimo di smarrimento, l’ego, la mente mi voleva riportare giù nei bassifondi, quando loro mi hanno fatto vedere queste dolci conferme!

Giorni fa un amico che legge il blog mi ha chiesto se questo continuo flusso di numeri doppi fosse davvero riconducibile agli angeli oppure no… perchè in effetti la visione,  e soprattutto la presa di consapevolezza dei messaggi degli angeli, dura da tanto tanto tempo.. soltanto che l’amico non riesce, diceva, a vedere il cambiamento tanto sperato.  Allora gli ho consigliato pazienza, fiducia, fede

E la preghiera, in questo, aiuta tantissimo… è forse lo strumento più potente che esista. Non occorre per forza recitare una preghiera già nota, basta pregare col cuore, a parole nostre, anzi ancora meglio. Centrarsi su noi stessi, richiamare l’angelo, il santo, o chi volete voi, e chiedere. Perchè è detto “CHIEDETE E VI SARA’ DATO”!

Spero che anche i più scettici ormai si ricredano di queste coincidenze. Loro esistono. Loro, o qualcosa di invisibile, che va oltre ciò che riusciamo a vedere e toccare con mano. Molte più persone si stanno avvicinando a questa nuova realtà, e che ben venga! La gioia, la felicità, la pace che ci aspetta di diritto non fa parte di un copione di un film di animazione. Gli stereotipi sugli extraterrestri, i misteri su dove nasciamo, cosa ci facciamo qui, perchè ora.. devono cadere.

Siamo qui per tornare alla fonte. All’amore. Passo dopo passo, giorno dopo giorno, uno alla volta, ce ne rendiamo conto. E 1 + 1 + 1 porta all’infinito. Porta alla connessione, alla consapevolezza che siamo connessi con tutto e tutti.

Se vedete quindi doppi o tripli numeri, ripetersi durante il giorno, fate un sorriso e ringraziate. Ringraziate, perchè siete consapevoli che loro sono qui per noi. Per ricordarci che il percorso è questo. Dell’amore (verso noi stessi in primis). Il resto, verrà da se.

E abbiate fede, fiducia, pazienza. Non è semplice, perchè no, non siamo nei film, e nel frattempo dobbiamo sradicare schemi mentali, emozioni nocive, dolori antichi, magari di vite. Piano piano. Si fa tutto. Ma si fa.

Grazie per esserci e per crederci ❤

Acquario2012

 

 

 

Perché è difficile amare se stessi?

Qualche giorno fa ero a fare la spesa in compagnia di un’amica, che a un certo punto si è fatta prendere dallo sconforto.. guardando una giovane coppia, lei in tuta, trasandata ma con due occhi a forma di cuore, totalmente disinteressata del suo look esteriore, perché c’era lui! Amata, spensierata, disinteressata…

Sono single da un pezzo. Questo stato mi ha portato a vari cambiamenti, interiori nonchè esteriori, e a capire che..

.. se sto bene, è a prescindere da un lui che mi fa sentire più o meno bella

.. se sto bene, è perché io sento di essere stupenda anche se non me lo dice nessuno.

No, non mi manca la persona che di fianco mi rende con i suoi occhi e complimenti AMATA e adorata.

Sto imparando infatti ad AMARMI da sola, nei miei piccoli difetti, nelle mie insicurezze. Non dico che sia semplice, ma la strada è quella. Sennò perchè sto vivendo questa esperienza? Credo proprio per questo: IMPARARE AD AMARMI!

Ma perché è così difficile amarsi? Perché questa persona ha vissuto quel momento di nostalgia (e immagino che non sia la sola)?

Risposta (easy): non si ama. E perché?

Perché crede ancora di aver bisogno della conferma esterna, un lui qualunque che le dica quanto è speciale, anche se esce in tuta a fare la spesa una domenica pomeriggio.

Invece, l’amore per noi stessi, per questo tempio sacro che è il nostro corpo, dovrebbe essere incondizionato e partire appunto da noi VERSO NOI in primis!

E non solo per il nostro corpo fisico… per l’essere meraviglioso che siamo, per ogni singola cellula del nostro corpo, della nostra mente, per il momento epocale che siamo venuti a vivere, e per il lavoro ciclopico che stiamo compiendo su noi stessi, sui nostri antenati, sul nostro pianeta.

I AM BEAUTIFUL, dice Christina Aguilera in una sua famosa canzone, cercando di andare oltre a stereotipi che tv, media, e società ci profilano. Sei forte se vai oltre a questi. Allora lì vinci. Forte, perché di forza si deve parlare quando ti trovi a scontrarti faccia a faccia con i giudizi di chi punta il dito sulla tua scarpa fuori moda, su qualche kilo di troppo, o sul modo strano di porti alla vita (ovvero non conforme agli standard – ma di chi?!). Sei adolescente, e allora sono cavoli amari.. Essere forti in quel periodo è dura, se ce la fate, e spero proprio, Generazione Arcobaleno, mi inchino a voi!

Se hai superato la fatidica soglia dei “teen”, e sei riuscito a fortificare l’anima sbattendotene dei giudizi altrui, puoi riuscire a vivere bene.

E non buttarti giù perché senti nostalgia di un partner… no, amica… non ti vuoi ancora bene. E invece devi volertene, e tanto. E se ti manca qualcuno che ti dica che sei bella: dittelo tu stessa allo specchio! Lavora sull’autostima!

Presa dall’ispirazione, ho cercato delle affermazioni per l’autostima  , ne ho scelte 44 (numero angelico!), ho cercato delle immagini ad alto contenuto vibratorio, ho fatto un collage e…. è nato il primo video di Acquario2012 su Youtube! HAPPYNESS 😀 (fatemi sapere cosa ne pensate, please!)

Altri link utili che potrebbero interessare:

Io consiglio di trarre da queste liste quelle che più risuonano a noi, e poi scriverle, o ripeterle con il registratore dello smartphone e ascoltarsele mentre si va a scuola o lavoro o in giro con il cane. Meglio ancora: creare le proprie affermazioni positive! Farsi guidare dal cuore… Qui una guida su come creare le proprie affermazioni positive

Qualsiasi cosa iniziamo, proviamo a praticarla almeno per 21 giorni (i maschietti) e 28 giorni (le femminucce): in questo modo comunichiamo efficacemente alle nostre sinapsi, alla nostra mente, alle nostre cellule, alla nostra anima … e queste registrano tutto ben bene nel profondo, dove serve…. non basta ripetere le affermazioni un giorno. Ci vuole impegno! E se non lo facciamo per noi stessi, per chi!? Suvvia, 7min del vostro tempo, ogni giorno, lo riuscite a trovare per voi stessi!?

Amiamoci, perchè solo grazie a noi stessi siamo quello che siamo, dove siamo, e nella situazione attuale. Che può migliorare, solo migliorare. Perché tutte le esperienze che passiamo, ci portano sempre uno scalino più in alto.. sul percorso della nostra meravigliosa vita.

Un abbraccio di Luce,

Acquario2012

Mandare luce a chi è in difficoltà

Mi è successa una coincidenza particolare in vacanza, che infine mi ha insegnato una cosa che ci tenevo a condividere.

Aereo. Primissima fila, quella davanti alle hostess. Io da una parte, la mia amica dall’altra. C’erano, 2 ragazzi, uomo e donna, verso il centro, e chiedo a lui, se potevo sedermi al centro per stare vicino alla mia amica, mentre lui si sarebbe messo al finestrino, che solitamente è il più ambito.

Mi guarda, e con fare arrogante mi risponde: “no, anche perchè quello è scomodo!”. In effetti, per lui che era alto non era il miglior posto, ma perchè rispondermi cosi?

Io, sorpresa dalla risposta secca, per nulla cortese, mi scuso e mi siedo.

I 2 erano una coppia, e .. particolare. Molto eccentrici, pieni di gadget costosi. Lei a un certo punto si è messa a fare le unghie, e nonostante le hostess le avessero detto che non si poteva in quanto qualcuno poteva non apprezzare l’odore dello smalto, quella ha continuato. Insomma, per niente simpatica.

Al ritorno, c’erano anche loro in fila, stesso aereo, e mica era un volo charter. La mia amica mi prende in giro, “guarda i tuoi amici.. vediamo se capiti ancora vicina a loro!”. Mi siedo, dietro, ma a un certo punto, prima di decollare, la hostess si avvicina a me e mi chiede se mi posso spostare per far stare vicina una nonna a una figlia con bimbo. E dove mi siedo? Stesso posto dell’andata, vicino alla coppia!

Che coincidenza strana, mi dico…

Non ci penso, mi metto le cuffiette e ascolto musica rilassante, musica sacra, ne ho tanta nel mio cellulare.

Verso la fine del viaggio, mi viene sete, gola secca, e mi prendo una caramella al miele.

Sento una vocina: dagliela anche a lei.

Eh?

Ma anche no! Penso… sempre tutta boriosa quella..

Ripete: daglila anche a lei. E penso: ma sì.. tanto rifiuta!

E allora tolgo le cuffiette, la guardo, le sorrido, e le chiedo se vuole una caramella. Beh, ha accettato, ha sorriso, e i suoi occhi sono diventati due cuori.

A scendere dall’aereo, lui mi ha fatto passare, cosa che non ha invece fatto all’andata.

Insomma… la morale che questo fatto mi ha insegnato è che BISOGNA DARE E FARE DEL BENE soprattutto a quelle persone più antipatiche che incontriamo PERCHE’ SONO QUELLE CHE NE HANNO PIU’ BISOGNO!

Difatti se ci pensiamo, se noi siamo infelici, ce l’avremo col mondo intero, pure con gli estranei che ci chiedono un piccolo favore! Ed è quindi compito nostro, che siamo consapevoli di questo, di portare tanta luce e amore a tutte quelle persone che invece sono in difficoltà ed esprimono la loro sofferenza attraverso sgarbatezza, maleducazione, arroganza.

E’ dura, non dico questo. Ma quando lo si fa… ci si sente davvero bene.

E se leggete i testi dei Maestri, degli Angeli.. dicono che il nostro fare e dare del bene, incondizionatamente, ha un valore fortissimo per noi stessi e per il tutto! Il fare del bene, ci torna, ci torna moltiplicato all’infinito!

Sento che quel giorno ho piantato un piccolo semino di bene in quella coppia. E spero che frutterà tanto amore e bene ad effetto domino!

Buon weekend di Luce e Amore ❤ Andiamo a piantare semini di amore dovunque.. soprattutto nei cuori aridi.

Acquario2012