Accettazione Accetto Accettarsi

Stai male? Accettalo?

Stai soffrendo? Accettalo!

Tutto fa schifo? Accettaloooo!!!

Un mese fa ho toccato il fondo. Un’angoscia che non ho mai vissuto. Già l’avevo scritto nel post precedente, insomma un periodaccio, quello di agosto, apparentemente. Una fatica immane, un muoversi tra le nubi più fitte che abbia mai vissuto. Non dico che ora sono arrivata in cima, e che tutto è più chiaro, leggero, limpido, stile “Recoaro” (passatemi la battuta…! che non so se passa a tutti, by the way). Ma ho capito, e ne ho avuto conferma, di come affrontare I momentacci della vita che si presentano, e continueranno a presentarsi. Accettiamolo anche questo. La vita è fatta di crescita, no? Vogliamo migliorarci? Proseguire? Capire? E allora I momenti di dolore sono un MUST, ci stanno, senza la febbre da piccoli non si cresceva, no? Simile.

Ecco allora la chiave di volta. Accettare tutto il dolore che ti si presenta.

La sera di un mese fa, quando mi è arrivata addosso una valanga di m…a, da me stessa sia chiaro, non centrano gli altri, tutta la palta me la sono creata da sola… ebbene, lo shock, la sofferenza, mi hanno creato uno stato di blocco totale, non respiravo, ero nel nulla più buio che mai avessi vissuto. Dormire, chi ce la faceva? La mente era un frullatore che sparava 1000 pensieri al secondo. Ma si può pensare più cose contemporaneamente? Altro che scimmia…. una mazza vorrei ogni tanto, per dare una raddrizzata a sta mente! Insomma, ero in balia dello schifo più totale, non so se si è capito.

Poi, dal nulla… accetta…. accetta… una parolina magica che riesce a fare il varco nella giungla fitta pensierosa ….. ma sì.. in effetti… ha senso… accetto tutto lo schifo che sono, che è uscito, lo ammetto, lo accetto… lo accetto… lo accetto …. PUF! Magia….. come se avessi messo dell’elio ad un palloncino, e sono diventata subito leggera. E mi sono addormentata. Per me dormire è fondamentale come respirare, se non dormo, mi viene la febbre, per capire quanto per me sia fondamentale.

In questo mese ho avuto modo di continuare a soffrire, ho avuto modo di comprendere la benedizione che ho avuto, sto avendo anzi, di portare fuori gli scheletri chiusi dentro il mio armadio… La resa, finalmente, di comprendere che il dolore è stato necessario, tutto questo passaggio doveva accadere, e doveva succedere tutto così, esattamente, con ogni singolo momento di angoscia, dolore, sofferenza passato. Ne ero consapevole anche un mese fa, solo che…. mmmh non era così facile lì sul momento, sorbole!

Descrivo nel dettaglio questa fase perchè ho avuto la conferma di quanto sia fondamentale per affrontare il RISVEGLIO. Un’amica ha condiviso il video che riporto, sono 20minuti che dovete dedicarvi a voi stessi, e non ascoltate una volta, ma più volte. Ci sono punti fondamentali per capire cosa, dove, come del risveglio. E ci indica la chiave di volta, appunto, nell’accettarsi.

Lascia andare…….. LET IT GO…….. lo sentiamo dire così tante volte, ma non lo facciamo quando ne abbiamo bisogno……….. e invece è così, ed è così semplice……… è più facile di quello che sembra, la mente/ego ci vuole ingannare che invece è difficile, che dobbiamo chissà fare cosa, quale trucco mirabolante, quale corso, quale incontro, con/attraverso chi… ma va! tutto noi, tutto dentro, accettare che sta funzionando tutto come deve, e via……. fluire…….. immaginarsi una foglia che segue il vento leggero…… fluire, come l’acqua di un fiume di montagna….. e via, proseguire e vivere PRESENTE, sentendo bene il culo attaccato alla sedia, o I piedi che toccano la terra, il pavimento, la nostra connessione, ben radicati, questo ci da modo di stare nel famoso qui e ora, tanto ben descritto da Tolle nel suo libro. Dai che ce la facciamo. Dai, dai, dai. Momenti migliori arrivano, sempre, dai dai dai. Non molliamo, per noi, per tutti.

 

Le carte di Doreen Virtue dal 9 al 15 dicembre 2013

Questa settimana ci chiama ad essere un modello e un leader in tutti i rapporti (nel lavoro, a scuola, e in casa). Siamo guidati a essere molto leggeri, giocosi, gioiosi, centrati, accettando, e felice di sollevare tutti gli altri intorno a noi. Come sempre, dobbiamo rimanere fedeli a noi stessi. Senza falsi sorrisi o false risate. Siamo chiamati ad essere veramente felici dal profondo, che significa che avremo bisogno di prendere extra-cura di noi stessi questa settimana (come sempre). Dobbiamo essere onesti con noi stessi e gli altri per generare gioia, amore e fiducia. È possibile guarire le situazioni con la nostra luce, amore, e la presenza di guarigione!

Lun – Mar: “Gioca”, bilancia le preoccupazioni e responsabilità con un pò di gioco, gioia, ridi, datti un break, guarda film comici, incontra amici e famiglia, fai sport e infine rilascia quello che non c’è bisogno, e come sempre chiedi aiuto a Dio per quello di cui hai bisogno rilasciare.

Mer – Gio: “Accettazione”, se stavi combattendo o avevi difficoltà contro qualcosa, anche qui gli angeli ti dicono di accettare e rilasciare, darti una pausa. Non significa accettare una relazione tossica, ma accettare con grazia e vedere dove devi fare dei cambiamenti nella tua vita senza forzare le cose, cerca il tuo centro, riconnettiti con Dio, trova la tua gioia e attrarrai altra gioia. Il messaggio della carta dice “Vedi te stessa e gli altri con gli occhi degli angeli, con amore incondizionato e accettazione così potrai ispirare altri con questo potenziale elevato” non significa cambiare gli altri, ma piuttosto ispirare gli altri.

Ven – Sab – Dom: “Assertività”, parla dal cuore, questa situazione può essere guarita gentilmente con amore, tu avrai bisogno di verità e amore nel gestire le relazioni con gli altri. Gli angeli ci danno forza e ci guidano con le parole giuste da usare in questi momenti di verità, in qualsiasi situazione tossica.

Il natale si avvicina e così le occasioni per stare insieme alla nostra famiglia, facciamolo col cuore leggero, non rendiamo quelle relazioni pesanti, come angeli della terra noi siamo qui per tirare su altre persone come modelli di pace, luce e amore.
Anche in relazioni tossiche, che ti buttano giù, gli angeli ti possono aiutare. Prega, gioca, accetta, e parla dal cuore.