Video: buoni propositi per il 2019

… per la serie, non si √® mai troppo tardi per … ūüėČ

La negativit√† se entra.. √® perch√® ha trovato una porticina aperta in noi!

Fino all’anno scorso mi proteggevo contro la negativit√† delle persone. Invocazioni, bolle di energia, preghiere, pietre… e quindi chiusura. Mia, interiore, esteriore, blocco di energia totale.

Oggi benedico. Me¬†e chiunque incontro, soprattutto¬†i pi√Ļ antipatici (ne hanno tanto bisogno :P).

Contemporaneamente, sto anche cominciando a tirarmi su nei miei standard personali. Come essere divino, merito il meglio, perchè Dio mi ama e vuole il meglio per me. A cominciare dal mio aspetto fisico, passando per scarpe e vestiti.

Perch√® dico questo… ho comprato un paio di stivali da urlo… si fanno il fischio da soli (!). Li metto con naturalezza a lavoro, gli occhi che scrutano da terra fino al ginocchio sono numerosi, maschi e femmine indifferentemente. A casa, la sera, ripongo I bei stivali nell’armadio e cominciano cose strane. Cadono mensole, ripetutamente, dentro la scarpiera. Bene, c’√® qualcosa che non va… con la scarpiera, penso all’inizio. Sistemo la cucina, la lettiera del gatto, e ogni tanto sento PUM! venire dalla scarpiera. Stessa mensola che va ad affossare gli affascinanti (toh!) stivali. Eh no, eh! Proprio loro no!

Tempo 5min vado in preghiera e meditazione… qui gatta ci cova, e voglio capirci di pi√Ļ!

Contatto la mia anima.. nel silenzio mi viene che quegli stessi stivali hanno attratto l’invidia delle persone a lavoro. Ho anche capito la persona in particolare.

E qui li punto da scardinare.

Ho capito che se c’√® qualcosa che riesce a fare breccia in me, che sia gelosia, invidia, rabbia, preoccupazione o qualsiasi negativit√†, questa ha in qualche modo trovato una porta aperta in me.

Sono io, e non l’altra persona che manda quell’energia negativa, di qualsiasi natura sia, a doverci fare qualcosa. Sono io che ho il “problema”, non √® l’altro, che ho lasciato un varco aperto. Mi devo prendere la responsabilit√† io, e solo cos√¨¬†posso liberarmi alla fonte del problema, non spolverando semplicemente il problema superficialmente, dando la colpa o causa all’altro, esternamente a me. No, devo arrivare alla base! dove √® radicato realmente… la punta dell’iceberg √® quel “problema”, ma il fondo dell’iceberg sta dentro di me!

Nel mio caso, cosa poteva essere? Mancanza di autostima… niente di pi√Ļ facile… anni e anni di disistima, mancato amore, mancato riconoscimento, mancato affetto da parte dei miei genitori, cosa potevano fare se non una donna incapace di camminare con forza e sicurezza su due stivali da sfilata di moda!?

Consapevolezza! E sono gi√† a met√† lavoro…. alla soluzione!

Quindi la prossima volta che ci sentiamo “attaccati” da qualcosa di esterno, ricordiamoci che se il nostro castello interiore √® stato aperto da qualcosa di esterno a noi…¬†¬†il portone era aperto dall’interno, la tanto agognata protezione mancava dall’interno!

Necessitiamo quindi di una ricerca interiore nel profondo delle nostre stanze per comprendere cosa brucia e dove… Se non sappiamo cosa, basta una buona preghiera, meditazione, meglio se al mattino o alla sera prima di addormentarsi e la risposta risuoner√† ben presto, se siamo pronti.

Buona ricerca e buona consapevolizzazione interiore!

 

Perch√© √® difficile amare se stessi?

Qualche giorno fa ero a fare la spesa in compagnia di un‚Äôamica, che a un certo punto si √® fatta prendere dallo sconforto.. guardando una giovane coppia, lei in tuta, trasandata ma¬†con due occhi a forma di cuore, totalmente disinteressata del suo look esteriore, perch√© c‚Äôera lui! Amata, spensierata, disinteressata…

Sono single da un pezzo. Questo stato mi ha portato a vari cambiamenti, interiori nonchè esteriori, e a capire che..

.. se sto bene, √® a prescindere da un lui che mi fa sentire pi√Ļ o meno bella

.. se sto bene, è perché io sento di essere stupenda anche se non me lo dice nessuno.

No, non mi manca la persona che di fianco mi rende con i suoi occhi e complimenti AMATA e adorata.

Sto imparando infatti ad AMARMI da sola, nei miei piccoli difetti, nelle mie insicurezze. Non dico che sia semplice, ma la strada è quella. Sennò perchè sto vivendo questa esperienza? Credo proprio per questo: IMPARARE AD AMARMI!

Ma perché è così difficile amarsi? Perché questa persona ha vissuto quel momento di nostalgia (e immagino che non sia la sola)?

Risposta (easy): non si ama. E perché?

Perché crede ancora di aver bisogno della conferma esterna, un lui qualunque che le dica quanto è speciale, anche se esce in tuta a fare la spesa una domenica pomeriggio.

Invece, l’amore per noi stessi, per questo tempio sacro che è il nostro corpo, dovrebbe essere incondizionato e partire appunto da noi VERSO NOI in primis!

E non solo per il nostro corpo fisico… per l’essere meraviglioso che siamo, per ogni singola cellula del nostro corpo, della nostra mente, per il momento epocale che siamo venuti a vivere, e per il lavoro ciclopico che stiamo compiendo su noi stessi, sui nostri antenati, sul nostro pianeta.

I AM BEAUTIFUL, dice Christina Aguilera in una sua famosa canzone, cercando di andare oltre a stereotipi che tv, media, e societ√† ci profilano. Sei forte se vai oltre a questi. Allora l√¨ vinci. Forte, perch√© di forza si deve parlare quando ti trovi a scontrarti faccia a faccia con i giudizi di chi punta il dito sulla tua scarpa fuori moda, su qualche kilo di troppo, o sul modo strano di porti alla vita (ovvero non conforme agli standard ‚Äď ma di chi?!). Sei adolescente, e allora sono cavoli amari.. Essere forti in quel periodo √® dura, se ce la fate, e spero proprio, Generazione Arcobaleno, mi inchino a voi!

Se hai superato la fatidica soglia dei ‚Äúteen‚ÄĚ, e sei riuscito a fortificare l‚Äôanima sbattendotene dei giudizi altrui, puoi riuscire a vivere bene.

E non buttarti gi√Ļ perch√© senti nostalgia di un partner‚Ķ no, amica‚Ķ non ti vuoi ancora bene. E invece devi volertene, e tanto. E se ti manca qualcuno che ti dica che sei bella: dittelo tu stessa allo specchio! Lavora sull‚Äôautostima!

Presa dall’ispirazione, ho cercato delle affermazioni per l’autostima¬†¬†, ne ho scelte 44 (numero angelico!), ho cercato delle immagini ad alto contenuto vibratorio, ho fatto un collage¬†e…. √® nato il primo video di Acquario2012 su Youtube!¬†HAPPYNESS ūüėÄ (fatemi sapere cosa ne pensate, please!)

Altri link utili che potrebbero interessare:

Io consiglio di trarre da queste liste quelle che pi√Ļ risuonano a noi, e poi scriverle, o ripeterle con il registratore dello smartphone e ascoltarsele mentre si va a scuola o lavoro o in giro con il cane. Meglio ancora: creare le proprie affermazioni positive! Farsi guidare dal cuore‚Ķ Qui una guida su come creare le proprie affermazioni positive

Qualsiasi cosa iniziamo, proviamo a praticarla almeno per 21 giorni (i maschietti) e 28 giorni (le femminucce):¬†in questo modo¬†comunichiamo efficacemente alle nostre sinapsi,¬†alla nostra mente, alle nostre cellule, alla nostra anima …¬†e queste registrano tutto ben bene nel profondo, dove serve‚Ķ. non basta ripetere le affermazioni un giorno. Ci vuole impegno! E se non lo facciamo per noi stessi, per chi!? Suvvia, 7min del vostro tempo, ogni giorno,¬†lo riuscite a trovare per voi stessi!?

Amiamoci, perch√® solo grazie a noi stessi siamo quello che siamo, dove siamo, e nella situazione attuale. Che pu√≤ migliorare, solo migliorare. Perch√© tutte le esperienze che passiamo, ci portano sempre uno scalino pi√Ļ in alto.. sul percorso della nostra meravigliosa vita.

Un abbraccio di Luce,

Acquario2012