Mandare luce a chi è in difficoltà

Mi è successa una coincidenza particolare in vacanza, che infine mi ha insegnato una cosa che ci tenevo a condividere.

Aereo. Primissima fila, quella davanti alle hostess. Io da una parte, la mia amica dall’altra. C’erano, 2 ragazzi, uomo e donna, verso il centro, e chiedo a lui, se potevo sedermi al centro per stare vicino alla mia amica, mentre lui si sarebbe messo al finestrino, che solitamente è il più ambito.

Mi guarda, e con fare arrogante mi risponde: “no, anche perchè quello è scomodo!”. In effetti, per lui che era alto non era il miglior posto, ma perchè rispondermi cosi?

Io, sorpresa dalla risposta secca, per nulla cortese, mi scuso e mi siedo.

I 2 erano una coppia, e .. particolare. Molto eccentrici, pieni di gadget costosi. Lei a un certo punto si è messa a fare le unghie, e nonostante le hostess le avessero detto che non si poteva in quanto qualcuno poteva non apprezzare l’odore dello smalto, quella ha continuato. Insomma, per niente simpatica.

Al ritorno, c’erano anche loro in fila, stesso aereo, e mica era un volo charter. La mia amica mi prende in giro, “guarda i tuoi amici.. vediamo se capiti ancora vicina a loro!”. Mi siedo, dietro, ma a un certo punto, prima di decollare, la hostess si avvicina a me e mi chiede se mi posso spostare per far stare vicina una nonna a una figlia con bimbo. E dove mi siedo? Stesso posto dell’andata, vicino alla coppia!

Che coincidenza strana, mi dico…

Non ci penso, mi metto le cuffiette e ascolto musica rilassante, musica sacra, ne ho tanta nel mio cellulare.

Verso la fine del viaggio, mi viene sete, gola secca, e mi prendo una caramella al miele.

Sento una vocina: dagliela anche a lei.

Eh?

Ma anche no! Penso… sempre tutta boriosa quella..

Ripete: daglila anche a lei. E penso: ma sì.. tanto rifiuta!

E allora tolgo le cuffiette, la guardo, le sorrido, e le chiedo se vuole una caramella. Beh, ha accettato, ha sorriso, e i suoi occhi sono diventati due cuori.

A scendere dall’aereo, lui mi ha fatto passare, cosa che non ha invece fatto all’andata.

Insomma… la morale che questo fatto mi ha insegnato è che BISOGNA DARE E FARE DEL BENE soprattutto a quelle persone più antipatiche che incontriamo PERCHE’ SONO QUELLE CHE NE HANNO PIU’ BISOGNO!

Difatti se ci pensiamo, se noi siamo infelici, ce l’avremo col mondo intero, pure con gli estranei che ci chiedono un piccolo favore! Ed è quindi compito nostro, che siamo consapevoli di questo, di portare tanta luce e amore a tutte quelle persone che invece sono in difficoltà ed esprimono la loro sofferenza attraverso sgarbatezza, maleducazione, arroganza.

E’ dura, non dico questo. Ma quando lo si fa… ci si sente davvero bene.

E se leggete i testi dei Maestri, degli Angeli.. dicono che il nostro fare e dare del bene, incondizionatamente, ha un valore fortissimo per noi stessi e per il tutto! Il fare del bene, ci torna, ci torna moltiplicato all’infinito!

Sento che quel giorno ho piantato un piccolo semino di bene in quella coppia. E spero che frutterà tanto amore e bene ad effetto domino!

Buon weekend di Luce e Amore ❤ Andiamo a piantare semini di amore dovunque.. soprattutto nei cuori aridi.

Acquario2012

 

 

 

 

 

Saper fare affermazioni e richieste

E’ indubbio che se “chiedi ti sarà dato”, tuttavia dipende anche da COME chiedi…

Sia che io chieda così, tanto per cominciare bene la giornata, sia che mi trovi in una cerimonia, o comunque in un gruppo, dove quindi le energie in ballo sono molto più alte e forti e quindi le richieste vanno in quinta (se non in sesta) verso la ricezione, mi capita tanto tanto di chiedere per me, per crescere, per vari motivi, per risolvere un problema o semplicemente per chiedere maggiore chiarezza, serenità, etc.

Non sapevo, o non mi ricordavo, però che ci sono modi e modi di chiedere. E ora mi torna in mente che certe richieste non si sono avverate… e mi chiedevo perché, e pensavo, in fondo se non si è avverato, non sarà stato per il mio massimo bene.

Internet è un oceano incredibile. Una fonte di scambio di informazioni e condivisione meravigliosa. God bless (Dio benedica) il CERN che l’ha inventato, e i vari governi che hanno accettato di lasciarcelo usare!

Si trovano di tanto in tanto pagine o persone meravigliose, il cui scopo è solo quello di condividere le incredibili conoscenze di cui dispongono, solo per poter aumentare il numero di persone che possano conoscere queste informazioni, semplici quanto importanti. Facebook, con i suoi pro e contro, fa parte di questo oceano, e lì ho trovato un ragazzo, che si chiama Emmanuel Dagher. Già a guardarlo in foto sembra arrivato da un altro mondo, ma non è questo che lo rende speciale. Fa tante cose a livello energetico, ancora non ho visto tutto, lo sto scoprendo piano piano. Già la sua storia ha dell’incredibile… è del Libano, ed è nato che lì c’era la guerra, e all’età di 2 anni aveva già consapevolezza di voler aiutare gli altri! Con i poteri di manifestazione, racconta, lui e la sua famiglia sono riusciti ad ottenere una vita migliore, e presumo che ora si trovino negli Stati Uniti.

Se potete, leggete di lui, ma ciò che conta è che volevo condividere con voi la fonte della mia informazione per rassicurare che non è farina del mio sacco (ultima ruotina del carretto – anche io ho tanto bisogno di scoprire e documentarmi!), bensì arriva da un essere stupendo che col suo lavoro contribuisce a fare tanto, per tante persone. Peccato che non abbia traduzioni in altre lingue, perché altrimenti sono sicura che avrebbe 10 volte tanto i followers che attualmente ha!

Ora, arriviamo al succo del discorso. In un suo post recente (*), dà consigli su come MANIFESTARE i propri desideri, anzi ci dona una vera e propria formula:

  1. scegliere un’affermazione forte come “IO SONO, IO HO, IO CREO, IO AFFERMO, IO SCELGO, IO DECIDO, etc.”. Evitare “io voglio, io ho bisogno”. Non funzionano. Fidatevi!
  2. condividere la manifestazione desiderata (non mi è chiaro esattamente, ma credo che intenda a voce o per mezzo scritto… condividerla con l’Universo, con gli Angeli, con il proprio Sé Superiore)
  3. amplificare l’affermazione con “QUESTO O QUALCOSA DI MIGLIORE PER IL MIO MASSIMO BENE”. Questa ultima affermazione, da usare in qualsiasi richiesta, ci offre la possibilità di non limitarci a dei specifici come/cosa/dove/quando/chi che solitamente ci bloccano dall’attrarre realmente quello che desideriamo.

Poi dona un’immagine che a me fa venire il capogiro. Eccola:

Mandala di Emmanuel Dagher

Si tratta di un mandala composto da forme geometriche sacre, che, spiega Emmanuel, lavora nel subconscio e aiuta a creare benedizioni e miracoli nella nostra vita! Io l’ho subito messa sullo screensaver del mio cellulare e pc, fatelo anche voi! E’ assolutamente bellissima, non trovate? Con questa immagine in mente, ci consiglia Emmanuel di scrivere cosa vogliamo manifestare oggi, e quindi di guardare l’immagine. Ricordiamoci sempre di esprimere la nostra gratitudine all’Universo per le benedizioni che ci invierà, e se siete guidati a farlo, condividete queste informazioni con altri.

Poi, Emmanuel ci propone una sua affermazione, eccola:

IO SONO, IO RICEVO, IO CONDIVIDO ABBONDANZA DI AMORE, SALUTE, PACE, BENESSERE, PROSPERITA’ E MIRACOLI ORA E SEMPRE. QUESTO O IL MEGLIO PER ME, PER IL MIO MASSIMO BENE.

Ecco, è tutto. E’ tutto stupendo, è tutto nelle nostre mani, anzi nelle nostre menti e volontà. Attiviamoci ora. Per il nostro bene massimo.

ps: se qualcuno ha qualcosa da aggiungere o pensa che ci sia qualcosa di non corretto in quello che ho scritto (in quanto effimere traduzioni fatte da una che non è del settore!) vi prego di segnalarmelo e correggerò immediatamente!

Grazie e ….. SPREAD THE LIGHT & LOVE!!!! Amore e Luce a tutti!!!!!!!!!!!!

(*) in realtà io ho scritto queste righe la settimana passata, ma al momento di cliccare su “Pubblica” ho “sentito” che non dovevo pubblicare già…. chissà magari servirà a qualcuno in un altro momento, ho pensato… vedremo!

COINCIDENZA. COINCIDENZE? MA VA LA’…

coincidenzeQuesta settimana è stata molto importante, in quanto era la settimana durante il quale si celebrava il wesak durante il plenilunio del Toro, avvenuto lunedì 04/05/2015. Per maggiori informazioni vi rimando a Google, vi basti sapere che per me è stato un flash quando, 3 anni or sono, ne senti parlare leggendo i libri della Giuditta Dembech.

Ebbene, scopro che in questo giorno, secondo la tradizione, o la leggenda, o … il rituale, i Maestri Ascesi si incontrano nel mondo fisico in un altipiano sull’Himalaya, e non sono da soli, no, ci sono tantissimi altri “normali” pellegrini, probabilmente maestri pure loro, insomma in qualche modo bisogna pur iniziare, eh, e anche probabilmente altre persone “sensitive”, presenti probabilmente, sempre probabilmente, non col corpo fisico ma in astrale.

Uff, quanti concetti difficili da spiegare, sono tanti e complicati, ma se avete maggiori curiosità vi consiglio di buttarvi nei libri.. ci sono tante risposte lì (e ben meglio descritte!).

Bhè, io, che non sono né maestro, né ascesa, né pellegrina, né né né … ho da subito avuto molta curiosità, sia per il mondo della Gerarchia (appunto i Maestri Ascesi), sia per questo Wesak… curiosità… mmmhhh…

Il primo anno ricordo di aver fatto una meditazione durante il giorno che fu il plenilunio. In camera, da sola, una delle tante. Punto. Ma mi ricordo di aver sentito una certa connessione, e una felicità e serenità estrema.

L’anno scorso invece sono riuscita ad andare a Torino e presenziare a, credo, l’ultima cerimonia Wesak celebrata da Giuditta stessa; lei era sulla sedia a rotelle e mezza paralizzata in faccia, che faceva fatica a parlare, ma per 2h non ha smesso di rincuorare la sala gremita con la sua voce e informazioni. Un’esperienza intensa e molto interessante, consiglio vivamente a chiunque a parteciparvi. In fin dei conti, si tratta di MANDARE LUCE E AMORE SUL NOSTRO AMATO PIANETA, SULL’UMANITA’ INTERA, E QUINDI COOPERARE PER ACCELLERARE LA NOSTRA EVOLUZIONE SPIRITUALE. Non è magnifico? Infatti, se medito solo io, creo un’energia = a x, se meditiamo in 2 l’energia sarà = x +2, se meditano in tanti….. l’energia sarà più grande ancora!!! Chiaro? (scusate se uso piccoli termini matematici, ma in effetti sono molto diretti e sul punto…). Quindi partecipare ad una meditazione di gruppo (ci saranno state più di 100 persone come minimo) dove si manda energia di amore e luce alla Terra, è stato un evento di portata gigantesca, a livello energetico.

Arriviamo a quest’anno.

Casualmente. Coincidenza. Uff, scordiamoci queste parole!

Casualmente, mia sorella mi chiede: “Sai quand’è il Wesak quest’anno? La Giuditta lo celebra?”, avendole raccontato dell’anno scorso, lei avrebbe voluto tanto parteciparvi! Purtroppo, Giuditta quest’anno non ce l’ha fatta, ma ha consigliato di partecipare ad altre cerimonie, magari tenute proprio nella nostra città…

Insomma, vado sull’amico Google, metto wesak 2015 e mi esce una pagina tra i primi risultati, e.. PUM! Lugano! Celebrano il Wesak proprio nella città dove abito io ora! OMG come direbbe James Joyce!! Ovvero … Oh My God!!

Bene, mando un’email, mi informo… prendo l’indirizzo… OMG!!! Ma è proprio la mia zona!!! CHE COINCIDENZA!!! No, cioè non potete capire… non è neanche la mia zona, ma è addirittura a 1minuto di camminata da casa mia. Praticamente ci passo davanti tutti i santi giorni a questo centro! Quindi, mi è venuto in mente quando 1 anno fa mi hanno fatto trovare questa casa, proprio in questa zona… CASUALMENTE…

E quindi … lunedì s’è celebrato il Wesak… c’erano meno persone dell’anno scorso, ma è stato intenso ed emozionante, anzi di più, perché stavolta ho davvero capito che LORO e IO siamo connessi ed è stato altresì stupendo sentire parlare della Gerarchia e di tutti questi argomenti che di solito leggo solo sui Loro libri, che mi veniva da svenire per l’emozione!

Ringrazio quindi di cuore i Maestri, e spero di essere un’addetta di luce umile, servizievole ed efficiente per potare luce e amore nell’universo. Prima però, scusate, devo illuminare la mia vita! Ho 2 o 3 cose da sistemare ancora! Ma ci arrivo, Universo, un attimo di pazienza… 😛

Scherzi a parte, quando mi accadono cose così lampanti, come è secondo me questa esperienza, DEVO, SENTO che devo condividere, perché può succedere ad altri, che possono chiedersi “Ma saranno solo coincidenze?” no, cari, e se fate attenzione, e fate passare un po’ il tempo magari capirete che “dietro” c’è una luce che guida queste bellissime coincidenze….