La Verità

La verità è scomoda, ma pulita

La verità è leggera e leggiadra

La verità è che pochi la conoscono, e la vogliono conoscere

La verità è che questa umanità ha ancora tanto da imparare, e di tempo, ormai ce n’è poco

La verità è oltre la materia,  il corpo fisico, le emozioni, la mente che mente … la verità si trova nella e con la spiritualità 

La verità è che il male imperversa, e la gran parte di noi si gira dall’altra parte fino a quando non tocca a noi …. egoisti ….

La verità ci è stata insegnata in vari modi, ma facciamo finta di non capire, o non vogliamo capire

La verità è che siamo esseri divini, ma che stiamo vivendo come dei topi in gabbia … insomma una porche lasciata invecchiare male in un garage sporco …

La verità è che l’Era dell’Acquario, l’Apocalisse, sta arrivando, e molti sono impreparati … non conoscono, non si informano, si voltano, guardano la tv e diventano zombie comandati dal potere   

La verità è che anche io ho fatto  fatica a capirlo, ma la voglio la verità, dare e ricevere

La verità è che non so ancora come fare, ho un forte desiderio ma la realizzazione pare una nebbia

La verità è che ho delineato bene la mia confort zone, ho visto la mia schiavitù, le mie catene, in questo lavoro di ufficio comodo, confortante, ben pagato, noioso…. Come uscirci?

La verità è Gesù, ed io ho fede in lui, e quando mi vengono gli attacchi di preoccupazioni, tristezza, panico … pensando a lui mi rinfranco. Oh, quanto sei potente Gesù!

La verità è che Dio ci ama, e così come sono arrivata qui e ora, in maniera del tutto inaspettata, così il Padre Celeste, l’Infinita Coscienza, Il Grande Creatore, mi porterà ad incontrare il mio nuovo destino.

Perchè la verità è che non ho più voglia di stare in questa gabbia dorata, e ho visto troppa inerzia, indifferenza, tristezza, opacità nelle persone in giro nelle strade, e ci deve essere un cambiamento forte, uno scossone, per risvegliare dal torpore di questa schiavitù…

La verità è che siamo tutti in schiavitù: nasci, DEVI andare a scuola, quindi ti tolgono I tuoi momenti di gioco, DEVI diplomarti, DEVI sposarti, DEVI fare figli, DEVI comprare casa, il macchinone, l’Iphone, l’Ipad, DEVI lavorare full-time, anche se hai 2 figli, DEVI stare imbottigliato nel traffico, DEVI respirare al weekend oppure nelle 5 settimane di ferie che hai all’anno (e già è un lusso….)       

Molti di questi DEVI li ho azzerati da tempo, ora è il tempo di scardinare questo ultimo tabù.

La verità è che è difficile … ma lo possiamo fare, se vogliamo

La verità è che ci vuole coraggio

La verità è che non voglio più far parte di questo sistema malato, incentrato sul profitto, sull’egoismo, sul mors tua, vita mea.

E allora utilizzerò gli strumenti che conosco, comincerò tanto a desiderare un nuovo lavoro, una nuova carriera, nel sociale magari, per aiutare I bambini che sono il nostro futuro e che mi apre il cuore vederli sorridere …   

  

Gli specchi aiutano!

Ho una collega “tipica” …. lamentona, negativa, che mi ha aiutato molto a lavorare su queste caratteristiche che di fondo stavano in me … col tempo ho imparato ad apprezzarla anche così, tanto non cambia, non sicuramente se glielo dico io.

Ma ieri, da lei, ho ricevuto un aiuto bomba.

Lei ha una passione, la barca a vela. Per me è chiaro da anni ormai che lei potrebbe lasciare il lavoro d’ufficio per dedicarsi solo a questa sua passione meravigliosa, ogni volta che ne parla le si illuminano gli occhi, lo dice lei stessa che quando è li I problemi si cancellano, I pensieri si fermano, la pace dei sensi è totale … Però, riesce solo a stare nella sua comfort zone (e chi non lo sa fare???!!!), percui il lavoro sicuro e ben pagato non lo molla neanche se la lapidano, e se le proponi di cambiare vita ti trova cento milioni di problemi al secondo.

Ieri le arriva un chiaro messaggio dalla sua anima: va al bar e sugli schermi della tv vede una barca a vela! Cosa fa? Impreca sulla tv che le ricorda della sua passione! mentre lei poverina è “obbligata” a stare al chiuso, in un ufficio con aria condizionata, a guardare 2 schermi e delle cifre che ti suonano dentro come un cigolio arruginito, insomma mica una festa. Mica che potrebbe invece passare il suo tempo sulla sua amata barca, nooooo … si devono pagare le bollette, si deve fare questo, quello e quell’altro. I desideri, o nel cassetto, o al massimo se ti va bene, al weekend.

Io ovviamente ho solo sorriso, perchè anche se glielo dici, l’ego, la struttura mentale, le porta davanti tutte le paure possibili e immaginabili solo nei film di orrore, thriller, fantascientifici. L’ego ci conosce, e bene anche, e ci da’ dentro quando la nostra anima è riuscita in qualche modo ad oltrepassarlo…  

Quindi, ennesima volta che si presenta questo teatrino.

Faccio per tornare a casa, e mentre cammino …. flash di illuminazione (non ridete)! Ed io? E il mio ego? E quante volte le mie paure ed il mio ego si sono infilati per distruggere I vari messaggi che la mia anima ha cercato di farmi arrivare?

Caspita… chissà quante…

Sì perchè si tratterebbe di tirarsi su le maniche e rimettersi in gioco, anche se si ha quasi 40 anni. E chi ce la fa? (Ego). Le capacità le hai? Conoscenze, esperienze, capacità materiali, etc? (Anima).

A te la scelta, allora. Liberissima. Di andare avanti a fare una vita di sussistenza (verso te stesso), oppure se scegliere di vivere pienamente, ogni attimo, con amore incondizionato verso tutto e tutti, te in primis.