Le programmazioni al cervello

Non parlo delle programmazioni che subiamo della televisione, dei media, della società.

Quelle “scontate” tipo “se non ti sposi, se non hai figli entro una certa età, se non studi, se non hai un buon lavoro, se non hai lo smartphone figo, la macchina, il vestito, la borsa XYZ, etc” sei uno sfigato.

No, parlo di macchinazioni ancora più subdole, ma purtroppo presenti.

Da dove arrivano? Famiglia, amici, frequentazioni, ma anche antenati, quindi DNA.

L’ho notato con mia nipote, bimbetta che già da piccola manifestava timidezza, chiusura, problemi vari. Presi dalla mamma in gravidanza? Dai nonni, dalla famiglia o dagli amici che frequenta? Oppure ancora di più, appunto ereditato dal DNA, con tutto il pacchetto che ne conviene…?

Allora programmazioni di cui mi sono resa conto (ergo, consapevolizzato) negli ultimi tempi:

  • memoria, o mancanza di
  • presa di responsabilità, o mancanza di
  • chiusura
  • timidezza
  • vita difficile, ovvero preferivo quello (ma ti pare!?!?)
  • vittimismo
  • egoismo
  • avarizia

 e finiamo qua per oggi …. che già il carrello è pieno abbastanza!

Ora, ma se Dio ci ha fatti a Sua immagine e somiglianza, e siamo Esseri Divini per discendenza, sarà che allora tutte ste cose me le sono auto-inflitte? E se consideriamo la mente come un PC, che scarica I file, imagine brutta, poco poetica ne convengo, ma efficace per comprendere, allora mi viene facile capire che nel mio file vergine, puro, fatto di amore incondizionato, di bimbetta arrivata su questo pianeta 40 anni fa quasi….  sono entrati dei virus! fatti apposta per portarmi lontano dal mio creatore, che vuole solo il Massimo bene per me!

E uno potrebbe dire: bene, ma come fai a cancellare, disinstallare dal tuo PC questi virus? Intanto rendendosene conto… molti virus non li conosciamo, non li vediamo neanche all’opera nelle nostre vite, talmente sono radicati, presenti, e naturali, nella nostra vita…

Consapevolezza is the key…

Poi accettazione…

E se ci metto anche un bel ritiro col pendolo di tutte ste faccende che mi stanno spostando dalla retta via, che ben venga!

Grazie di esistere

E’ una grande benedizione questa, quella di ringraziare di esistere. Per questo la famosa canzone di Eros Ramazzotti ha avuto così tanto successo a suo tempo?

E allora….

Grazie di esistere a tutte le persone che nella mia vita mi hanno fatto male. Al momento non capivo, ma mi servivate per andare oltre alle mie innumerevoli ombre.

Grazie di esistere a tutte le persone a cui ho fatto male. Dovevo affrontare le mie colpe, e andare oltre attraverso il perdono, che vi chiedo. Anche se solo a livello animico, so che funziona.

Grazie di esistere a tutti coloro che mi amano e mi hanno amata, dalla mia famiglia, ai miei compagni, ai miei amici, agli animali. Con non raramente incomprensioni e difficoltà abbiamo dato vita all’amore che il Creatore ci dona continuamente.

Grazie di esistere a tutte le entità spirituali che esistono e mi aiutano da sempre, anche se non ne ero consapevole. Solo grazie a voi sono quello che sono oggi. E anche grazie a tutte le persone appena citate.

Grazie di esistere ai miei colleghi e colleghe, soprattutto quelli più difficili da gestire. Senza di loro, non avrei tirato fuori il peggio che era in me. Non sarei stata in grado di diventare consapevole su svariate difficoltà che vivevo.

Gli specchi sono tanti, noi viviamo così, le ombre si fanno palesi attraverso gli altri. anche Freud lo diceva.

Cosa non mi piace di una persona? Perchè mi ha dato fastidio? E’ possibile che quella cosa fastidiosa appartenga a me? Questo mi devo chiedere ogni volta.. Analizzare e comprendere… quindi accettare che sono io che mostro fuori, attraverso qualcun altro, una parte di me che non sono in grado di vedere. Basta anche la cassiera del supermercato, non deve per forza essere una persona ben conosciuta…

Me ne accorgo quando un certo atteggiamento che prima mi urtava, ora non da lo stesso risultato. Crescita raggiunta, anche se solo piccola, infinitesimale.

E sono ancora tante le interazioni con persone che mi scatenano frustrazioni e fastidi, domande e dubbi… E questo è crescita, interiore, profonda, che voglio continuare.

E allora grazie a me, alla mia anima, che ha deciso di incarnarsi qui e ora e di farmi affrontare così tante grandi e piccole sfide quotidiane e di vita, nel tentative di viverle con la serenità e l’amore che solo il Creatore sa di darci.

E grazie al Creatore, senza il quale, non sarei qui, a condividere  questi piccoli pensieri in giro per il web…

Me ne accorgo

Installare l’Amore.. storiella simpatica

amoreAssistenza tecnica: – “Salve, come posso aiutarla?”

Cliente: – “Ho pensato di installare di nuovo l’Amore. Mi può aiutare?” –

“Certamente. Se è pronto, possiamo farlo adesso.” –

“Penso di si. Da che cosa inizio?” –

“Prima di tutto, apra il “Cuore”. Lo sa dove ce l’ha, il Cuore? –

“Si, ma posso installare l’Amore se lì ho anche altri programmi? –

“Quali programmi ha attivi?” –

bassa-autostima“Eh, ho “I vecchi rancori”. “La bassa autostima”. “La delusione e la frustrazione” –

“I vecchi rancori” non sono un problema, l’Amore li sposterà gradualmente dalla memoria ma conserverà come i file temporanei. Lo stesso dicasi della “Bassa autostima”. Ma lei deve cancellare “La delusione e la frustrazione”, perché ostacolano installazione del programma.” –

“Ma non so come cancellarli.” –

perdono“Allora, vada al menu Start e provi a cliccare il “Perdono”. Clicchi finché non si cancelleranno “La delusione e la frustrazione.” –

“Oh, ok! Ci sono. E’ iniziato, da solo, il download dell’Amore. E’ normale?” –

“Si, ma è un programma di base, l’upgrade finale aggiunge “Altri Cuori”. –

“Mi scrive “Errore. Il programma non funziona con i componenti interni.” Che significa?” –

“Significa che l’Amore già funziona con i componenti interni ma non è amare-se-stessiancora nel suo Cuore. Per farlo, deve iniziare ad amare se stesso.” –

“Che devo fare?” –

“Clicchi su “Auto accettazione” e poi carichi i file “Auto perdono” ed “Essere consapevoli dei propri pregi e difetti”.

“Fatto”. –

“Ora copi tutto nel “mio cuore” e il sistema provvede. Però deve cancellare a mano, da tutti i menu, “L’autocritica verbosa”, e svuotare il Cestino. Non carichi mai più “L’autocritica verbosa.” –

“Ci sono! Il “Mio Cuore si sta riempiendo di nuovi file. Vedo il “Sorriso”, “L’equilibrio dell’anima”. Succede sempre così?” –

“Non sempre, a volte serve più tempo. Un dettaglio solo: “L’amore” è un software gratuito. Ma per farlo funzionare deve regalarlo agli altri e loro vi regaleranno le loro versioni.”

Nikolay Bulgakov

love