Spitualità e religioni

Il mio interesse verso la spiritualità, negli anni, mi ha avvicinato al buddismo.. non ho mai praticato la religione, ma quando il Dalai Lama è venuto a Milano ho preso due giorni di ferie per partecipare agli incontri. Ho indossato per vario tempo catenine con il Buddha. Ho in casa diversi quadri che lo ritraggono, oltre  che simboli come l’OM che riscaldano gli ambienti. Tutti connessi a questa religione, a questa filosofia che parla di energia, pace, amore. Ho anche cominciato a praticare yoga, indossando vari mala tibetani (il corrispettivo dei rosari delle nostre latitudini). Ho frequentato gruppi dove si celebravano le feste celtiche, nonchè quelle buddiste. Ho frequentato corsi yoga e di meditazione, dove si leggevano I meravigliosi testi di famosi monaci tibetani come Thich Nhat Hanh.

In tutti questi anni, le persone che frequentavo ed io in primis, quando si nominava la chiesa cattolica, con sarcasmo ci si ricollegava agli sfaceli avvenuti nel medioevo, quelli epici dell’inquisizione, dove facilmente si concludeva ad un bigottismo cattolico insito nei secoli addietro e perpetrato fino ad oggi.

Il buddismo era visto come il porto sicuro, santo, pacifico… I monaci tibetani come i veri tutori delle energie positive.

Aggiungiamoci anche il fascino per l’esotico, e l’equazione si fa allettante.

E’ di questi giorni la notizia che in Myanmar, paese prevalentemente buddista, si stia compiendo una secca pulizia etnica nei confronti di una minoranza musulmana. Lo ha confermato le Nazioni Unite, mica Paolino Paperino. Tutto questo sta avvenendo da parte dell’esercito governativo, quindi qualcosa di ufficiale, riconosciuto, quindi ancora più allarmante.

Il Myanmar è stato l’unico paese asiatico che io abbia visitato. Stupendo, meraviglioso, magnifici templi dedicati al Buddha.. ma io in quelle due settimane ricordo di aver in qualche modo intuito che non scorresse buon sangue tra la popolazione e i pochi musulmani presenti. La guida infatti, non li vedeva di buon occhio e non ha nascosto la sua opinione nei loro riguardi.

Ricordo inoltre lo sgomento che provai quando visitando il museo della storia birmana si raccontavano degli eccidi compiuti dai vari re birmani, super buddisti, nei confronti di varie discendenze, popoli ed etnie più o meno riconosciute.

Ma quindi.. anche i buddisti rimangono esseri umani che sbagliano, che attaccano e trucidano i propri fratelli e sorelle?

Contemporaneamente, sto ritrovando una fede crescente in Gesù, grazie anche al fatto che ho incontrato un padre eccezionale. Come da bambina, quando al catechismo me ne parlavano, mi sono ritrovata ad innamorarmi di lui. Leggere le sue parole, mi porta conforto. Lascia a bocca aperta l’umanità, l’amore, l’umiltà che ha provato ad insegnare a tutti. Ora addosso ho un crocefisso, non più Buddha. Ora prego Gesù, sua Madre e suo Padre. Non ascolto più preghiere in sanscrito incomprensibile. Forse che se sono nata in Italia, la mia mente risponde meglio a queste preghiere che parlano di amore e fratellanza?  

Non c’è una religione migliore dell’altra, è sempre solo una manifestazione dell’Amore di Dio. Non ricordo dove l’ho visto, ma si diceva che le religioni sono come una marca di lavatrice… sono tante, varie, ma tutte hanno lo stesso fine, magari aggiungo io semplicemente avvicinarci a Dio?

E la ricerca della spiritualità, non è forse un accompagnamento verso questa realtà?

 

 

 

I Maestri della Fratellanza

i MaestriMaestri della Fratellanza, Gerarchia, Loggia dell’Himalaya chiamateli come volete. Loro esistono, al pari degli Angeli, ma mi pare siano meno “famosi” e blasonati dei loro colleghi… sì, entrambi ci assistono, sono qui per noi, per aiutare gli uomini che ancora non hanno capito la verità, cosa è importante in questo mondo, noi l’amore l’unità la fratellanza la luce… La verità è che nessun uomo vive per sè stesso, pensateci: vi è mai capitato di rimanere in casa da soli per un giorno? Non vi è poi nata quell’esigenza innata di uscire e riprendere contatto con gli altri, seppur estranei? Noi siamo fatti per stare insieme, per vivere insieme, perchè siamo una cosa sola ispirata dall’amore per il tutto…

Maha Chohan, Morya, Koot Hoomi, il Conte di Saint Germain e gli altri sono uomini che sono vissuti in passato che hanno avuto vite esemplari: Morya per esempio è stato Abramo, Melchiorre (dei grandi Re Magi), e poi anche Re Artù, Thomas Becket, insomma grandi esseri che hanno fatto splendere già la loro luce sulla nostra bellissima terra ed hanno raggiunto un livello altissimo, per noi impensabile e che sono rimasti sulla terra per aiutarci.

KHPerchè proprio ora scrivo di loro? Perchè… chissà. Forse era già ora. Forse ne sapete più di me, voi che leggete, che sicuramente siete qui non per caso, no… le coincidenze non esistono, vi hanno mandato qui, questo è un bloggettino da 2 soldi, che google non si calcola di striscio.. Se voi siete qui è perchè 1) in qualche modo vi hanno inviato e soprattutto 2) perchè vi interessa il mondo spirituale, vi incuriosisce e magari non sapete perchè? Vi chiedete tanti perchè? Come mai? Vi sentite strani? Vi chiedete.. ma che mondo è questo, cosa posso fare io per cambiarlo? Anche Vasco ci ha fatto su una canzone, sul cambiamento, guarda caso..

Cosa fare? Dare luce, dare sorrisi, dare amore, inviare amore! Non c’è bisogno di andare a fare volontariato nelle bidonville in India, basta anche ogni giorno fare una preghiera per questa nostra terra. Oppure basta anche solo mandare sorrisi, anche agli sconosciuti, e manderemo luce a quelle persone che lo riceveranno e lo rimanderanno ad altri, come un effetto domino.  Essere cordiali con gli altri, non prendersela se ti trattano male, non sappiamo cosa hanno passato le persone che ci stanno trattando male… hanno i loro motivi, povere stelle magari stanno male loro stessi, e hanno bisogno di aiuto!

Aiutare gli altri. Sentite questo bisogno? Che siano persone, animali, piante, l’ambiente che vi circonda, la politica..? Sentite il bisogno di essere utili? E allora è probabile che i Maestri vi abbiano già chiamato, vi abbiano intravisto nel buio della massa, perchè voi avete fatto risplendere la vostra luce… e vi siete messi in cammino, verso il cammino spirituale, il proposito che vi siete dati per reincarnarvi qui ed ora. Non dobbiamo avere fretta, tutto accade nel momento giusto, e ricordiamoci che in questi mesi stiamo ricevendo enormi quantità di energie potenti, e di cambiamenti ne stanno avvenendo tanti, sia a livello individuale che globale.

Siete abbattuti? Non dobbiamo esserlo. Loro sono con noi, Maestri e Angeli sono con noi! Sempre! Il cuore rimbomba al solo pensiero, lo sentite? Sentitelo, fate vostro questo sentimento, il sentimento che voi sentite per Maestri ed Angeli! E’ amore allo stato puro, quell’amore che ricevete e daremo a tutti coloro che incontreremo oggi, e durante tutte le nostre giornate. E questa luce che rete di lucesgorga dal nostro essere si connetterà con tutti noi, come una rete cellulare o della televisione… il magnetismo della luce giungerà e collegherà i nostri cuori…. da Trieste a Lampedusa… dall’Italia alla Francia…. dall’Europa all’Africa… si collegherà tutta la terra e risplenderà perchè noi saremo canali di luce e amore!

Non dubitate, ascoltate il vostro istinto, e agite! Agiamo, ora più che mai siamo pronti, se ascoltiamo il nostro cuore, agiremo correttamente e saremo aiutati da Maestri ed Angeli perchè loro sono qui per noi, per il nostro bene supremo!

Sviluppiamo gratitudine e consapevolezza, per ogni cosa che abbiamo: il sole e la luna, la terra, il cibo a tavola, l’acqua calda della doccia, il letto caldo, i vestiti che indossiamo.. gratitudine sempre e per tutto. E consapevolezza: con consapevolezza inviamo i nostri pensieri di luce e amore verso tutti, verso la terra, e verso coloro che più ne hanno bisogno: ospedali, carceri, bisognosi, ma anche i nostri governanti, che di tanta luce hanno bisogno…

E’ facile non agire… è facile non impegnarsi… è come una persona che vuole dimagrire ma non vuole andare in palestra. Stai fresca. Vuoi che qualcosa cambi? Non sopporti più tutta la negatività e il torpore della non-azione? E allora scegli di percorrere il cammino di luce, non sprecare questa opportunità.. se ci siamo incarnati qui ed ora, è proprio perchè c’è bisogno di noi qui ed ora!

Che la luce risplenda in noi, oggi e per sempre!!!

luce