Perchè vedo continuamente numeri doppi?

Ieri sera stavo controllando su GoogleTrend quanto le parole “numeri angelici” fossero state ricercate su Google.. Come si vede, da 5 anni c’è un incremento continuo, costante… su su su…….

Direi che non c’è bisogno di un Master in Statistica per capire che i nostri cari amici angeli si stanno facendo sentire a gran voce… e come? Attraverso l’unico modo con il quale bypassare la nostra mente razionale… appunto i numeri, che si mostrano ormai DOVUNQUE! Orologi, computer, cellulari, tablet, videogiochi, tv, ma anche targhe, numeri delle vie, codici a barre… in qualsiasi modo quindi!

trend numeri angelici

Avevo già avuto un mezzo sentore che gli angeli stessero cercando di attirare a tutti i costi la nostra attenzione, visto che il post “Quando gli angeli danno I numeri” viene visto ormai quasi 1000 volte al giorno.. e non è l’unico post che gira nel web, percui…

Anche io li vedo in continuazione. Gli ultimi, stupendi, poco fa (e difatti mi sono decisa a scriverne!). Stavo lavorando ad un documento (lavoro), lo salvo e …. toh l’orario dice 14.44! E l’altro documento che avevo aperto poco prima dice 14.04! Che belli che sono…

immagine angeli

Soprattutto quando non ci pensi, e loro PUF! si materializzano così! Per farti sentire la loro presenza! Per rincuorarti, per dirti che tutto va bene, che sei sulla strada giusta! Avevo appunto avuto un attimo di smarrimento, l’ego, la mente mi voleva riportare giù nei bassifondi, quando loro mi hanno fatto vedere queste dolci conferme!

Giorni fa un amico che legge il blog mi ha chiesto se questo continuo flusso di numeri doppi fosse davvero riconducibile agli angeli oppure no… perchè in effetti la visione,  e soprattutto la presa di consapevolezza dei messaggi degli angeli, dura da tanto tanto tempo.. soltanto che l’amico non riesce, diceva, a vedere il cambiamento tanto sperato.  Allora gli ho consigliato pazienza, fiducia, fede

E la preghiera, in questo, aiuta tantissimo… è forse lo strumento più potente che esista. Non occorre per forza recitare una preghiera già nota, basta pregare col cuore, a parole nostre, anzi ancora meglio. Centrarsi su noi stessi, richiamare l’angelo, il santo, o chi volete voi, e chiedere. Perchè è detto “CHIEDETE E VI SARA’ DATO”!

Spero che anche i più scettici ormai si ricredano di queste coincidenze. Loro esistono. Loro, o qualcosa di invisibile, che va oltre ciò che riusciamo a vedere e toccare con mano. Molte più persone si stanno avvicinando a questa nuova realtà, e che ben venga! La gioia, la felicità, la pace che ci aspetta di diritto non fa parte di un copione di un film di animazione. Gli stereotipi sugli extraterrestri, i misteri su dove nasciamo, cosa ci facciamo qui, perchè ora.. devono cadere.

Siamo qui per tornare alla fonte. All’amore. Passo dopo passo, giorno dopo giorno, uno alla volta, ce ne rendiamo conto. E 1 + 1 + 1 porta all’infinito. Porta alla connessione, alla consapevolezza che siamo connessi con tutto e tutti.

Se vedete quindi doppi o tripli numeri, ripetersi durante il giorno, fate un sorriso e ringraziate. Ringraziate, perchè siete consapevoli che loro sono qui per noi. Per ricordarci che il percorso è questo. Dell’amore (verso noi stessi in primis). Il resto, verrà da se.

E abbiate fede, fiducia, pazienza. Non è semplice, perchè no, non siamo nei film, e nel frattempo dobbiamo sradicare schemi mentali, emozioni nocive, dolori antichi, magari di vite. Piano piano. Si fa tutto. Ma si fa.

Grazie per esserci e per crederci ❤

Acquario2012

 

 

 

A noi la scelta..

Durante queste vacanze natalizie sono stata in Sicilia, dalla famiglia di mio padre, tutti zii e cugini di primo grado. Mai fatto, quindi mi attendevo degli scossoni, ben consapevole che la famiglia del mulino bianco manco alla tv si sarebbe fatta vedere.. Non solo tra gli zii, non solo tra i cugini sono uscite “robettine”, ma anche tra me e le mie sorelle sono usciti, diciamo, macigni. Olè! Il 2016 ci dona anche questo..

Tematica: il giudizio da una parte, la rabbia dall’altra (oltre a varie ed eventuali sfumature, grige, blu, gialle, nere… e chi più ne ha più ne metta, che tralascio …). Ma qui voglio concentrarmi sulla prima, il giudizio, perchè sto leggendo in più parti, da più fonti, di questo argomento, e sento che lo voglio condividere.

Se ormai è chiaro, o almeno spero, che ciò che ci dà fastidio dell’altra persona è un’ombra nostra (è chiaro o no?!?), percui se l’altra/o mi urta con il suo menefreghismo, la sua aggressività, il suo ego, arroganza, etc. etc. … bene questa è anche roba MIA che io NON VOGLIO vedere, e che rifletto ben benino su di lei/lui perchè la mente gioca con la realtà, ed è anche più facile sbolognarsi dei propri fardelli addossandoli sugli altri…

… bene, se questo concetto base, ci fosse ben bene arrivato nella nostra consapevolezza, e fossimo davvero chiari con noi stessi ognivolta che abbiamo un fastidio o anche solo un pruritino nei confronti di chiunque (non voglio neanche sottolineare quanto importante sia se questo fastidio coinvolga un parente… KARMA FAMILIARE DA RIPULIRE vieni a meeeeeeeee!!!!!!!) ….

… benissimo, allora ci aggiungiamo che piuttosto che GIUDICARE l’altra persona, perchè è falsa, o perchè è stronza, o perchè è malata, o .. il peggio che fa, non interessa… invece di giudicare, possiamo PREGARE. Per questa persona, per il nostro rapporto, per le ombre che stanno uscendo, ed hanno bisogno di essere riequilibrate, risanate, ripulite.

Ovvio, condizione sine qua non, come sempre, è che lo vogliamo. Ovvero, che vogliamo mettere a posto tutta questa situazione, questo rapporto, ed infine NOI! perchè questo è! Noi vogliamo stare bene! Noi in primis! Mica per l’altra persona… un pò come quando si perdona… non perdono perchè l’altra persona se lo merita, ma perchè IO VOGLIO stare bene, e solo perdonando posso ottenerlo.

Stesso concetto qui: giudichi, e allora separi, ti rimandi nella dualità, stai nella matrix, stai al gioco del vecchio. Ci sta come equazione, no? La conosciamo tutti, mi pare… ci siamo cascati parecchie volte, ehhhhh…. (la sottoscritta in primis)!

E’ vero, subisci l’aggressività, i torti dell’altro, ed è difficile lasciare andare, mandare giù, sopportare, essere paziente, mandare luce, soprattutto dopo tutti i faticosi lavori di rilasci, dopo questo anno così pesante, basta non ce la si fa più!!

Bene, non dimentichiamoci del più potente strumento che abbiamo a disposizione:

LA PREGHIERA

che associata alla volontà fa una bomba, sì di amore.

Come sempre, a noi la sceltawow.

Il potere della preghiera

Una preghiera è una qualsiasi richiesta che puoi fare. Può riguardare la tua salute, un problema, una persona, un fatto, qualsiasi cosa. Può essere solenne e religiosa, ma anche laica e semplice. In tutti i casi ha un forte potere, e questo potere ce l’abbiamo tutti, grandi piccini brutti grassi tondi biondi..
Non tutti lo sanno questo, ma anche coloro che ne fossero a conoscenza, talvolta perdono la bussola e se lo dimenticano. Si scordano di questa enorme possibilità che hanno di chiedere e rilasciare le proprie paure, i propri problemi per una migliore soluzione.

Io il potere della preghiera credo che lo sperimentai tanti anni fa.

Successe, avevo 15 anni, che un amico del giro che frequentavo, 18enne, fu ricoverato dal nulla per un tumore alla testa. BUM. Cosa proprio.. una sciocchezza… sì sì proprio un tumore lì. Noi ragazzini andavamo a trovarlo in ospedale, ma lui tutto imbottito non ci riconosceva, e la mamma era una lacrima unica fuori in corridoio… Presi a pregare tutte le sere chiedendo di farlo stare bene, di guarirlo, di salvarlo! Non mi permetto di pensare minimamente che … però mesi dopo Carlo era a casa dall’ospedale!!! Tutto tondo per via delle medicine, trasformato, perso, ma la sua mamma lo aveva ritrovato.

Andando oltre a questo episodio che per la prima volta decido di esternalizzare perchè mai avrei avuto la faccia di dirlo a qualcuno “s’è salvato grazie a te.. ahahah” parebbe ridicolo lo so..    lasciando questo fatto mi piacerebbe portare l’attenzione sull’importanza di questo grande potere che tutti noi abbiamo. E scusate la ripetizione, ma se serve serve…

Questo perchè?

Perchè mia sorella sta passando un forte periodo di stress, non riusciendo a gestire gli attacchi di rabbia di suo figli di 10 anni… (è separata e il marito è un co….ne), le chiedo “hai fatto le richieste, stai facendo meditazioni, reiki…” che in tutto questo la preghiera è tra l’altro la più semplice e diretta modalità che abbiamo per aiutarci!

Risposta ovvia, no. E qui ci potremmo perdere nei discorsi sul perchè non lo si fa….. perchè non è il momento? perchè bisogna toccare il fondo prima di sollevarsi? o perchè c’è bisogno di imparare una lezione? o perchè…

A parte tutti questi perchè….. davvero, ricordiamoci in OGNI MOMENTO che abbiamo questo ENORME POTERE in noi. E non servono formalismi di nessun genere. Basta chiedere col cuore.