I Maestri e il Sentiero

Perdonatemi se torno nuovamente su questo tema.. ma ci sta come la giornata di sole di oggi che splende su Milano (e spero su tutte le vs città!).

puzzleStamattina ho ricomposto un puzzle, ho messo i pezzi assieme, e tutto partiva dall’inizio di questo mio burrascoso anno…

Forse non tutti sanno che a inizio anno ho perso il lavoro, in modo molto netto, e via a seguire un periodo di forte depressione. Ho perso il lavoro perchè ho mandato amore attraverso il terzo simbolo di Reiki verso quel lavoro. Si capisce il perchè del mio stato confusionale per tanto tempo, ma ora i pezzi di questo puzzle stanno cominciando a dare una forma reale e concreta a questa immagine del puzzle… sono un pò tarda, ma piano piano ci arrivo… ehehe

Mi sono accorta in questi giorni, come sto scrivendo, di avere tanto bisogno di riconnessionericonnettermi con i Maestri. Ho riletto un libro della Giuditta su di loro, e ieri ho ascoltato sempre lei che parlava del loro operato e dell’attività dei discepoli umani (es. H.P. Blavastky o Leadbeater e tanti altri) che hanno contribuito a diffondere informazioni fondamentali scrivendo dei libri, a fine 1800 ed inizio 1900 che ora come ora sono introvabili.

In una sua registrazione la Giuditta parla a più riprese di un libro che non si trova più in giro, non si stampa più, è introvabile quanto prezioso. Una perla del mare.

Sbigottita, scopro che il libro è “I Maestri ed il Sentiero” di Leadbeater. Lo stesso libro che, come descrivo in quel post di gennaio, mi fecero trovare casualmente… ancora mi ricordo io che vagavo in biblioteca e guardavo gli scaffali con i titoli e gli argomenti, e per caso sono arrivata alla sezione spiritualità, e per caso (sempre per caso) ho trovato il famigerato libro che aspettava di essere colto e letto…

Ora capisco. Ora finalmente il puzzle si sta ricomponendo di tutti i suoi pezzi. E gratitudinecapisco con meraviglia e gratitudine che i Maestri mi sono stati affianco fin dall’inizio di questo anno di passione e dolore. Sono poi stata io che mi sono fatta sviare dalle illusioni, ma questo è un argomento che devo ancora approfondire, ma ci sto arrivando e quando troverò una conclusione positiva ne scriverò. Spero a breve!

Comunque, non arrivi per caso a trovare un libro introvabile senza un motivo! In qualche modo lo sentivo che era un libro speciale, e per questo scrissi le parti che più mi avevano colpito e, guarda caso! oggi le ho ritrovate in un hard disk! Sempre guarda caso le avevo salvate (ho perso tutto il contenuto dei primi 6 mesi dell’anno con il mio computerino che è in assistenza da 3 mesi a fare le ragnatele.. con tutto il suo contenuto!) E sempre per caso questo contenuto importantissimo l’ho salvato non so quando non so perchè!

Non esiste il caso. Esistono loro. E li ringrazio di tutto cuore. Anzi di più…

Condivido il contenuto, così come lo avevo scritto allora, sperando che possa illuminare e portare luce a più persone possibili, se non ora anche fra 100 anni…

Maestri e il Sentiero

 

Energie e luoghi

Ho finito di leggere un libro (l’ennesimo :P) di Giuditta Dembech chiamato “Luoghi magnetici e di potere” che parla di come ascoltare le energie della terra e individuare le correnti energetiche che come canali passano nel sottosuolo affiorando in punti ben determinati..

E’ molto interessante, e ho trovato stimolante i consigli che l’autrice dà per “captare” le energie dei luoghi..

Per esempio, quando parla di sostare nei luoghi in silenzio (quando possibile), e cercare di ascoltare le pietre, dai più piccoli sassolini che potrebbero essere stati calpestati dal Santo che ha frequentato il luogo, alle lastre di pietre che coprono il monumento… Entrambe hanno assorbito un sacco di energia di Luce, entrambe hanno visto  e sentito cose che, si dice, potrebbero raccontare a chi sosta col cuore aperto… Oppure quando racconta delle forti energie e vibrazioni che una tomba di un santo può emanare… insomma mi ha fatto vedere questi luoghi, fino ad ora solo turistici, in modo diverso.

Tra l’altro si tratta di energie che, come nel caso di quelle negli scavi archeologici greci, hanno origine 2000/3000 o più anni fa… e nonostante questo sono ancora attive! Talmente l’energia del posto è forte!

A tutti, più o meno nella vita, capita di andare a vedere chiese, monumenti, attrazioni turistiche più o meno conosciute. In questo libro la Giuditta racconta non solo come addentrarsi in queste energie, andando oltre alla facciata, a ciò che il “comune” turista potrebbe solo vedere, ma racconta anche nel dettaglio del canale di luce o energia che dall’Inghilterra, dal sito di Stoneage attraversa la Francia, TUTTA L’ITALIA, passa per la Grecia per poi arrivare a Gerusalemme, città sacra per eccellenza.

Due anni fa io ebbi l’opportunità di andare in vacanza in uno di questi luoghi che si trova su questa linea di Luce, ovvero a Monte Sant’Angelo (provincia di Foggia, sta sul Gargano), dove il grandissimo Arcangelo Michele ha innondato di Luce la grotta nei pressi del piccolo centro città (ne scrivevo qualche tempo fa di questa esperienza). Lì per lì quelle energie le equiparai ad una sbornia, nel senso che mi girava la testa e il corpo era pesante, quasi a seguire dei flussi misteriosi … che fanciullesca ingenuità! Sì perché ero una neonata, ed ora sono una bambina del risveglio spirituale.

Il libro della Giuditta ha scatenato in me la voglia di sentire e ricercare queste energie, e proprio il passato weekend ho avuto la fortuna di andare in un luogo mistico. Non si trova sulla linea di energia che viene descritta nel libro (che per onor di cronaca passa da Torino, al centro Italia dove stavano gli antichi Etruschi – popolo misterioso e potente – passando per Roma, fino al Gargano), ma tant’è… l’energia c’era e l’ho avvertita.

Come racconto nel mio post precedente, sono andata a Venezia e per la prima volta (LOL) visito la basilica di San Marco. E per la prima volta, o quasi, sono entrata in un luogo sacro con una nuova consapevolezza, cioè sapendo che c’erano delle energie che potevo ascoltare.. ma ascoltare in questo caso non era con le orecchie, indaffarate poverine a tenere a bada i rumori della tanta gente che si accalcava nel luogo, ma si è trattato di ascoltare col cuore… e il cuore ha vibrato, oh sì … ho sentito un calore in mezzo al petto dolcissimo bellissimo che le parole non sanno descrivere.

Poi ho chiesto “vi prego indicatemi il luogo dove scorre l’energia” (perché la basilica è E N O R M E e bellissima, e ci si può perdere facilmente in mezzo a tanta bellezza… è tutta d’oro!) e istintivamente sono andata verso la tomba del santo. Si deve pagare 2 euro perché c’è una pala grande non so quanto (sparo 2 mt per 5 mt, su wikipedia non si dice) tutta d’oro incastonata da tantissime pietre preziose. Ma l’energia mica veniva da quella… l’energia che confluiva dalle mie mani era attirata alla tomba del santo che si trovava dietro alla pala, quindi il turista era attratto da quel luccicare (proprio bello sì) mentre il vero tesoro stava dietro…

Peccato non sia stato possibile sostare in pace e silenzio. Troppa fretta ci accompagna costantemente, ed essendo con altre persone, ho dovuto proseguire rapidamente. Nel cammino verso l’uscita ero in fase di gratitudine acuta 😀 gratitudine per avermi concesso l’opportunità di essere QUI ed ORA, ovvero lì e in quel momento, nonché l’opportunità di sentire quelle energie che spero possa condividere con voi e con tutti..

Uscita dalla basilica mi sentivo leggera, contenta, di una contentezza da film… come ad avere le stelline che ti girano intorno alla testa per la felicità, di che cosa poi non so!

Come faccio a sentire il mio angelo?

Ho terminato di leggere un libro. L’ennessimo, e in questo libro tanti concetti, tanti insegnamenti, che una volta terminato è impossibile tenerli tutti a mente!

E allora che faccio … mumble mumble mumble … li devo scrivere, dopo che ho sottolineato le parti per me più significative.

E pensandoci bene, perchè non condividere questi concetti sull’etere?

Il libro che ho letto è “Come ascoltare il tuo angelo” di Doreen Virtue, una scrittrice/medium/conoscitrice del mondo angelico che ho scoperto da qualche mese e che ho subito individuato come importante per me.

Questo libro risponde ad una semplice ma incessante domanda: come faccio a sentire il mio angelo? Perchè una volta compreso che loro sono con noi, che ci comunicano in qualche modo, quindi una volta raggiunta questa consapevolezza, come si fa a trovare la soluzione? Perchè a me non sembra così semplice..

E quindi ho deciso di comprare questo libro, ed in effetti devo dire che mi ha soddisfatta.

Certo, non che ora mi metto a comunicare con il mio angelo ogni secondo, però ha aperto molti fronti e schiarito dubbi che attanagliavano da tempo…

Doreen chiarisce che sono 4 i modi con il quale i nostri angeli possono inviare, o tentare se noi siamo in grado di cogliere, i loro messaggi. Può avvenire attraverso:

– percezioni o sensazioni
– visioni
– pensieri
– suoni o voci

Per ognuna di questa voce, Doreen fa una metodica lista indicando chiaramente quando una sensazione è vera o falsa (creata cioè dal nostro ego). Per chiarirci, se questa sensazione ci fa sentire bene, al caldo, protetti, al sicuro, siamo sulla strada giusta. Al contrario se ci sentiamo insicuri, sentiamo freddo o avvertiamo tensione, abbiamo paura allora è proprio segno che il nostro ego ci vuole giocare un tiro mancino.

La lista è davvero lunga che non posso elencarla.

Però i tratti dominanti di un VERO aiuto angelico li riporto, perchè sono poi quelli che hanno acceso la classica lampadina anche a me.

E qui ci tengo a fare una parentesi.

Da mesi ormai chiedo nelle mie preghiere di aiutarmi ad individuare il mio scopo in questa vita. Credo, anzi son sicura, che lavorare per altre aziende il cui scopo è solo quello di fare profitto per i capi o gli azionisti, non sia per nulla il mio obiettivo di vita. E questo è frustrante.

Tuttavia, non avevo nessun piano B. Nessun’altra attività che potessi avviare da sola. Poi capirai, in questo periodo… Sapevo solo una cosa: volevo aiutare il prossimo, essere utile agli altri, aiutare in una parola sola. Vai a fare volontariato. Eh sì, ora mi ci metto, a 30 anni suonati e una casa e magari una famiglia da fare. Volontariato lo faccio anche, ma non posso farlo come unica attività. E qui allora scatta la domanda: cosa ti piace fare? E io da pochi mesi ho cominciato a fare un corso di shiatsu, che mi piace ohhh se mi piace. Farlo, non solo riceverlo. E leggo che fa tanto tanto bene, leggo di operatori shiatsu che vanno negli ospedali a fare shiatsu e portano sollievo ai malati che soffrono, che neanche le bombe chimiche li aiutano più. Oppure i bambini, che poveri soffrono al sol pensiero di un altro ago. Insomma, nobile utile per gli altri. E poi, la BIG picture, cioè l’immagine più grande è quella un giorno di creare un centro benessere spirituale. Dove fare shiatsu, reiki, meditazione, yoga e chi più ne ha più ne metta.

Bene.

Questi pensieri, che alla rinfusa ho messo qui per iscritto, altrettanto confusionariamente areggiavano la mia mente. Per parecchio tempo. Si ripetevano e ripetevano. E io li ricacciavo da dove erano venuti. E’ un sogno, mi dicevo.

Fino a quando non arrivo a quella parte del libro che dice:

“A un certo punto ricevete l’idea per un’attività che sarebbe di aiuto agli altri e quel pensiero continua a frullarvi in testa (due caratteristiche della vera guida divina).”

BAM!

Lampadina accesa!

Cioè la mia domanda, era stata risposta già da tempo, solo che io ero stata incapace di recepirla!

Non è incredibile?

Per finire con ciò che ho iniziato, riporto le linee guida per comprendere se un pensiero sia davvero angelico:

– deve essere ripetitiva
– deve migliorare una situazione
– è motivante e incoraggiante
– appare rapidamente o in risposta ad una preghiera
– è in linea alle mie capacità, passioni, interessi

Ce l’ho tutte!!!!

Per ora riporto solo il pensiero e non gli altri tre tipi di messaggi angelici (sensazioni, visioni e suoni/voci), perchè finora non mi sono sembrati determinanti nella mia vita, ma magari mi sbaglio. O meglio, non talmente da farne un post, ma magari domani mi danno l’ispirazione (!) anche per quello 🙂

Buona serata a tutti!!!!