Giugno

giugnoGiugno era il mese che l’energia doveva stabilizzarsi. Dopo il cambiamento, il forte mutamento, di fine 2012, con la tanto acclamata transizione dall’era dei Pesci all’era dell’Acquario, ero in attesa di questo benedetto giugno affinché si stabilizzassero le energie, si calmasse l’aria, si potesse raggiungere un equilibrio…

Invece pare sia troppo presto.

Non so.. forse mi sbaglio ma..

Settimana scorsa, dopo 6 anni che mia mamma stava bene, la mia adorata appunto è ricaduta in depressione, malattia che l’ha presa da 20 anni. Perché ora? Chissà.. Non sto a dilungarmi sui motivi e sulle problematiche che stanno dietro la donna che più adoro al mondo, ma quello che mi ha portato a scrivere è stata una riflessione dopo aver constatato che anche altre famiglie stanno subendo lo stesso, o comunque un simile, periodo di crisi. Coincidenze? Il caldo? 2 amici di mia sorella hanno brutte situazioni a casa, quanto meno peggiorate… un mio collega mi ha detto che tira aria brutta con la sua famiglia…

Non capisco.

Il reiki con mia mamma ci aiuta tanto.. siamo in 3 che glielo facciamo e per fortuna abbiamo questo dono… una volta non l’avevamo e difatti eravamo in panico, e la mamma tutte le volte finiva all’ospedale psichiatrico. Che orrore.. che tremende esperienze.. comunque..

Ho passato l’inverno e la primavera aspettando giugno. Ero così speranzosa che arrivasse e che finalmente portasse via tutto ciò che questo 2013 mi ha sconquassato. Un anno tosto, di cambiamenti, ma siamo solo a metà e ancora non si è assestato, e ancora non so come andrà a parare…

E ora vorrei solo che giugno volgesse al termine..