Immersi nella natura con la protezione dell’Arcangelo Michele

Eccomi qui. Finalmente. Quanto avrei voluto scrivere nei giorni passati… Eppure non è più carta e penna, c’è bisogno del tanto amato/odiato amico computer…

Sono giorni di forti cambiamenti in generale, e per me, caspita! Ieri ho iniziato il nuovo lavoro, ed ho quindi compreso che avrò molta meno libertà nel postare sia qui, sia su Twitter e Facebook per i quali ho un bel blocco! Meno male che WordPress non è ancora ventilato nella “black-list” delle aziende…

Comunque, settimana quella passata di vacanza e di piacevoli sorprese. Sì, perchè come si può vedere sotto, avevo salutato invitando a stare in mezzo alla natura e proponendo una meditazione con gli amici alberi (o in generale Madre Natura).

Ed ecco, che prendo il volo per una piccola isola greca, Kos, e mi ritrovo immersa in una natura spettacolare! Alberi giganteschi, centenari, fiori e colori meravigliosi!

Ho una dozzina di foto con me che abbraccio queste splendide piante! Non appena riesco, ne metterò qualcuna per fare vedere quanto erano grossi! Almeno il doppio della mia apertura di braccia!

Ho quindi seguito il consiglio del Maestro Sanat Kumara, ed ero sempre a ringraziare tutte le amiche piante per mandarci le loro bellissime vibrazioni! Era un continuo ringraziare, davvero.. Poi il posto in sè era davvero bello, mi sentivo fortunata e il livello di gratitudine ha raggiunto picchi altissimi… Ho fatto una meditazione in riva al mare, che beeeello!!! Sul calar della sera, quando tutti sono a mangiare e non c’è nessuno in spiaggia, solo tu e il mare, ah il mare, quanto ho ringraziato i Deva dell’Acqua! Era meravigliosa!

Poi c’è stato un episodio che vale la pena di riportare.

Siamo andati a fare il giro dell’isola con uno scooter, un 125, poverino tutto vecchino… Le strade erano un pò su.. un pò giù.. a picco sul mare, con viste meravigliose ma che paura! Lungi da me (la paura), ho chiesto la protezione all’Arcangelo Michele. Di più. Mi sono immaginata in una bolla azzurra di protezione dell’Arcangelo Michele, io il mio compagno che guidava il motorino e lo scooter stesso. Tutti circondati da questa bolla protettiva!

Ad un certo punto, ad una curva a gomito, le gomme hanno ceduto e stavamo quasi per scivolare per terra! Ma lui è riuscito a tenere il motorino dritto! Per fortuna! (?)

Ritornando a casa, lui (il mio compagno) era molto attratto dalle chiesette, minuscole da 2metri per 3 letteralmente, che erano sparse per le strade assolate dell’isola. Bianche e azzurre, come da cartolina.

Entriamo in quest’ultima, e con mia piacevole sorpresa, scopro che è una chiesetta piena zeppa di figure dedicate all’Arcangelo Michele: una figura poderosa con una spada sopra un drago, non può che essere lui! Anche nella religione ortodossa!

Un’ulteriore preghiera di ringraziamento per l’aiuto e il supporto ricevuto, non ancora totalmente consapevole dell’evento vissuto, e via a casa ad assaporare ancora una volta quegli incantevoli panorami.

Non riesco ad inserire delle immagini nè degli alberi da me braccati 😛 nè della chiesetta. Almeno non oggi, ma ci sarà un aggiornamento!

Buona continuazione a tutti!
Tanti abbracci di luce!

Immergiamoci nella natura!

E’ estate. Caldo, sole, vegetazione rigogliosa, colori, fiori, alberi all’apice della loro bellezza. Ed energia… Passiamo un po’ di tempo vicino a loro, soprattutto se viviamo nelle città e ci chiudiamo in luoghi chiusi a respirare la gelida aria dei condizionatori….

Proprio questa settimana ho letto a questo proposito, e li vorrei proporre qui come fonte di, spero, ispirazione e coinvolgimento.

Il primo pezzo viene dal sito www.stazioneceleste.it e riporta, attraverso canalizzazione, un messaggio importantissimo a mio avviso del maestro Sanat Kumara.

«Io, Sanat Kumara, Signore della Terra, vi insegno a utilizzare le ricchezze della Terra. Vorrei insegnarvi a non camminare in mezzo alla Natura distratti da pensieri oppure distratti dalla bellezza di un particolare sasso, o di un fiore, o di una pianticella, o di un filo d’erba, ma a soffermarvi e, mandando un’onda d’amore a un albero, a un filo d’erba, a un fiore, a un frutto, chiedere che questi vi concedano l’utilizzo – limitato nel tempo – delle loro vibrazioni, le vibrazioni del fatto che esistono. Allora veramente riuscirete a partecipare alla Natura che vi circonda. Ho accennato solo alla natura minerale e vegetale, ma anche gli insetti, anche l’acqua, l’atmosfera, tutto l’insieme … l’importante è avvicinare con grande amore e rispetto queste singole manifestazioni del mondo vegetale e del mondo minerale.»

Il secondo pezzo che mi permetto di condividere parla di meditazioni con gli alberi, dal sito www.meditare.net. Che bello, mai pensato prima, vero? Eppure queste creature non sono esseri immobili, finti e incapaci di dare e ricevere… al contrario…

“Presentatevi, aprendo il vostro cuore, e chiedete se siete i benvenuti. Aspettate un po con la mente sgombra. In seguito trovate il vostro posto e fate ciò che vi sentite di fare. Rilassatevi, mentre il vostro corpo entra in sintonia con il campo energetico dell’albero. La cosa migliore, certe volte è abbracciare il tronco o sedersi con la schiena appoggiata ad esso. la vostra colonna vertebrale è il più importante canale di energia, il vostro “albero della vita” personale e non può rimanere insensibile se la mettete in contatto con la corteccia. Quando sentite che il contatto è stato completo, ritiratevi dolcemente. Ringraziate sempre l’albero. E quando vi allontanate, sorridete!”

Io quest’oggi chiudo i battenti del mio piccolo blog, e torno fra una settimana. Spero di mettere in pratica quanto più possibile questi consigli, in quanto andrò in un luogo con una natura rigogliosa e piena di storia: un’isola greca del Dodecaneso.

Dobbiamo ricaricarci, amici, e migliorare le nostre energie in vista del 21/12/12. Facciamolo, e facciamoci aiutare da Madre Natura.

Message from God and the Angels – Earth Day 2012

Qualche giorno fa, il 22 aprile 2012, si è celebrato il giorno della Terra. Dio e gli Angeli ci hanno quindi comunicato questo messaggio d’amore. Ascoltiamolo, se siamo così fortunati da essere in mezzo alla natura meravigliosa in dono alla nostra Terra ed a noi!

As you gaze upon nature, or better yet, as you walk among the nature angels in the trees, plants and flowers, ask the angels for daily assignments if you will. They will guide you succesfully to tasks that take on the utmost importance in our environmental cause.

– o – o – o –

Man mano che poni il tuo sguardo sulla natura, o meglio ancora, come ti incammini tra gli angeli della natura, tra gli alberi, le piante e i fiori, chiedi agli angeli di darti nuovi incarichi quotidiani, se vuoi. Loro ti guideranno con successo alle attività di maggiore importanza a supporto della nostra causa ambientale.