I pensieri inconsci

Si sa, I pensieri creano. E difatti mi impegno, o meglio, mi impegnavo, a tenerli a bada. O così, almeno, pensavo….

Quello che non sapevo, o meglio non notavo, è che I pensieri vanno a ruota libera continuamente, e creano, eccome….

Ne ho avuto la riprova giusto quest’estate.

Vado in vacanza con un gruppo di amici, e mi impegno, mi concentro, nel creare armonia col gruppo. Contemporaneamente, inconsapevolmente, ho creato continui pensieri di astio, rabbia e provocazione verso una persona in particolare. Infatti mi immaginavo discutere animatamente con lei.  Risultato: liti furiose con questa persona… e contemporaneamente armonia col resto del gruppo.

Conferma incredibile del mio enorme potere, mio, nostro…

Ora sono più consapevole, spero e credo, e sto molto attenta ai minimi pensieri, quelli che passano quando sei distratta (ma da che?!), e quando capita, fermo la mente, che sto identificando come un qualcosa esterno da me, in particolare, la sto identificando come una gatto o un gatto, al quale ancora non ho dato un nome, e che devo ancora addomesticare…. però la sto vedendo come un’alleata, ci parlo di più, la voglio amica, non la identifico più come una nemica, casa dell’ego che mi sconquassa e mi separa dalla fonte divina. No, anche questa è una creazione mentale.

Mi sto concentrando sul momento presente, come Tolle indica. Abbandono l’attaccamento al passato, so che è ego malato, sto qui, ora, su questa sedia, con I piedi ben radicati a terra, e la mente fissa su pensieri creativi positivi. 

Ho imparato, quest’estate, finalmente, che tutto è una creazione mia. La bella e la brutta vita, la bella e la brutta persona che sono stata.

La verità è così semplice, siamo noi a rendere tutto complicato e difficile, perchè? chissenefrega, l’importante è uscire da questa illusion mentale..

Non mi voglio dare colpe, anzi, mi voglio assumere le mie responsabilità. Anche questo sarà un duro lavoro, ma l’impegno e la voglia di cambiare c’è, eccome.

Ho bisogno di aiuto, e a tal fine, mi è stato inviato un video di affermazioni positive che sto ascoltando tutti I giorni, possibilmente la mattina, anche più volte al giorno. Lo trovo semplice ed efficace, magari può essere utile a qualcun altro. Sono 20min di affermazioni molto dirette, semplici, complete. Almeno, questo è quello che sento.

Solo tu puoi fermare la tua crescita

Avendo compreso l’importanza del pensiero creativo, avendo compreso l’importanza dello stare nel qui e ora, e tante altre piccole ma fondamentali lezioni che si ripetono ormai da anni in libri, conversazioni, corsi, etc…

Sono arrivata a comprendere che se vado avanti o meno nel mio piccolo percorso di crescita interiore dipende solo da me.

Se sono qui, in questa situzione ora, lo devo alle mie passate scelte, azioni, parole espresse, pensieri fatti.

Non centrano I pianeti, le altre persone, la sfiga o quello che ho mangiato.

Tutte balle, che eventualmente mi racconto per non assumermi la responsabilità.

Responsabilità…. questa parola OVER USED (utilizzata troppo) ma difficilmente compresa e adottata nella propria vita.

Cosa ero / facevo / pensavo 6 mesi fa? Ecco, la risposta di quei 180 giorni addietro me la ritrovo ora qui. Che mi piaccia o no. Sono nello stesso punto? Con le stesse difficoltà? Campanello d’allarme… a meno che non mi stia bene la situazione così come si presenta.

Qualcosa è cambiato in meglio? Applausi da tutti I cori angelici! WELL DONE! Ottimo lavoro! Vai Avanti! Ringrazia ogni giorno per quello che hai ottenuto col duro lavoro che te – SOLO TE (e I cori angelici 🙂 )- sai di aver compiuto!

Questo è un reminder che ogni singolo giorno, ogni singolo momento, impostiamo il nostro futuro in base a quello che siamo / facciamo / diciamo / pensiamo nel momento presente.

E’ poi quello che esplica la famosa LEGGE DELL’ATTRAZIONE, ma un conto è leggere cosa sia, un conto è usarla a proprio vantaggio, anche (e forse soprattutto) quando ti si presenta qualcosa che non avresti voluto (vedi: possibilità ENORME di crescita interiore!).

Quindi, solo TU e nessun altro può fermarti dal raggiungere I tuoi sogni, la tua felicità, la tua pienezza di vita. NESSUN ALTRO! No I genitori, no il passato, TU hai un ENORME POTERE.

Non dice Gesù “CHIEDETE E VI SARA’ DATO? BUSSATE E VI SARA’ APERTO?” A spallate queste porte, da prendere! Con volontà! Forza! Gioia! Sempre!

Altrimenti… rimani nel tepore della lamentela e del disagio continuo e costante, che dilaga a macchia d’olio ….

Essere Divino (altro gentle reminder… perchè siamo tutti esseri divini), non perdere altro tempo: costruisci, mattone su mattone, la vita che vuoi, considerando ogni singolo segmento della tua vita… Dal momento in cui ti svegli, alla colazione, al percorso verso il lavoro, al pranzo, agli incontri di lavoro e con gli amici e la famiglia … Incomincia adesso con gratitudine e positività. Immagina, per ogni segmento, quello che desideri. E questo arriverà, anche se fra 6 mesi…

E’ tutto molto semplice, se vuoi, puoi.

Pensare è Creare

Stamattina mi sono svegliata con grandi intenti: ora faccio una bella torta di mele così faccio contento lui (e il mio stomaco)!

La torta termina di cucinare nel forno, la tiro fuori per farla raffreddare, e via in meditazione.

Una mezz’oretta, cercando di svuotare questa mente che cerca sempre di sovrastarmi.

Quindi torno alla mia torta, con lo stomaco che burbugliava e non vedeva l’ora di addentare la dolce e soffice torta. Senonchè… non ha cucinato 😦 avevo passato lo stuzzicadenti solo al bordo della torta, e non al centro, e ora mi ritrovo con una torta scatafasiata al centro! E immangiabile… che sana ignoranza!

Bene. La storia della torta e del buttarsi giù, eccola qua! Mi sono demoralizzata tipo “non sono capace a fare nulla, neanche una torta di mele!”. Serio. Mi vedevo il mio compagno che mi prendeva in giro (come di solito fa), ed io che mi arrabbiavo (come di solito faccio).

Per fortuna durante la meditazione mi “è arrivata” l’indicazione di rileggermi le note io sonoche avevo sottolineato del libricino “Io Sono”.

Una di queste, tra le tante, mi ha dato la forza per tirarmi su, in stile grande stacco di reni! Dio dice (è Dio stesso che parla! gulp! siamo a cospetto del grande capo!):

“.. se queste cose ti toccano al punto da recarti dolore o disturbo della mente, ebbene, cessa di pensare che esse possano addolorarti o disturbarti (…) Tutte le cose influiscono su di te solo in quanto tu le pensi e dai loro il potere di turbarti o tediarti. Se tu smetti di pensare che abbiano questo potere, ti volgi dentro a me e mi permetti di dirigere il tuo pensiero, esse spariranno immediatamente dalla tua coscienza e si dissolveranno nel nulla, da cui tu, pensandole, le hai tratte.”

Non dico che è stato una cosa automatica, ma il pensiero di lui che mi prendeva in giro, magicamente non mi ha più interessato. Anzi, mi faccio un’allegra risata anche io, ora!

Ecco, spero che queste parole possano tornare d’aiuto anche a qualcun altro, così come mi hanno aiutato a me, a ritrovare il sorriso e la serenità.

Luce e serenità a tutti!