Le manipolazioni

Sono stata vittima di tante manipolazioni nella mia vita. Ma riconosco che sono stata manipolatrice anche io. Incosciente. E probabilmente, anche tutte le persone che mi hanno manipolato lo sono state.

Esiste la manipolazione mediatica… ti bombardano di notizie paurose, e tu scarichi la tua paura su quel particolare gruppo (esempio gli immigrati) o situazione. A me la manipolazione mediatica non tocca, anche perchè la tv è un gran bel sopramobile a casa mia.

Ma quella di cui sto parlando è la cosiddetta manipolazione mentale.

Ho conosciuto questo termine ultimamente.

Ho appreso questo termine.

L’ho compreso.

Consapevolizzato.

E non sui libri, ma sulla mia pelle. E sono stati dolori…

Qui non voglio spiegarlo, esistono tante spiegazioni sul web che rendono chiarimenti esaustivi. Ma voglio rendere noto il mio consapevolizzare.

Ora, infatti, tutti i tentativi di manipolazione che mi arrivano, sono chiari come la luce del mattino. Per quello che sono. Inganni. Falsità. Illusioni.

E io non ci casco più.

Chi manipola? Amici, famiglia, partner, colleghi. Praticamente il 99% delle relazioni che abbiamo. Mica il vicino che non ti saluta neanche.

Perchè si manipola? Basicamente, per portare l’acqua al proprio mulino, senza fare troppi sforzi. Manipolare significa anche raccontarsela, a noi stessi ed all’altro. Significa approfittarsi dell’altro, per trarre vantaggio unilaterale (il mio ovviamente, mica dell’altro, dell’altro me ne frego altamente).

Come si manipola?

Attraverso i sensi di colpa…. “se non vieni, mi ammalo…. “

Attraverso le strategie… “il primo passo di riconciliazione, lo può fare solo una persona matura…” (e chi non vuole essere considerato maturo dopo i 15 anni!?)

Attraverso il vittimismo… “non ce la posso fare senza di te…”

Attraverso prove di forza o giochi di potere… “ho sempre fatto così, per la mia posizione/gerarchia, e lo continuo a fare, che ti piaccia o no!”

Io tutte queste manipolazioni le ho sempre subite. Fatte, ne ho fatte. Lo riconosco. Ma sto cambiando, proprio grazie a questa consapevolizzazione.

Perchè non manipolare? Perchè stai influenzando una persona che è più debole di te. Te ne approfitti, per un tuo scopo ultimo, che non necessariamente è utile anche al “manipolato”. Che proprio perchè è più debole, ha bisogno di aiuto, non di soccombere sull’influenza altrui…

Al massimo potrei accettare una manipolazione a fin di bene per l’altro! Non per il mio ultimo fine ed egoistico bene.. NO!

Ora, il fatto che sia giunta a questa consapevolezza, mi riconosco un potere che l’altro, abituato alla manipolazione, non è in grado di intravedere. Non lo sa che io lo sgamo. Ma succede, ogni singola volta. Tuttavia, non ho ancora capito come rispondere a questo ennesimo tentativo…. Per ora sto sulle mie, non rispondo. Anche perchè rispondere all’altro “mi stai ingannando, vuoi solo portare la situazione a tuo favore..” immagino che la reazione di risposta non sia di apertura, anzi…. si potrebbe generare un’ulteriore forma di contrasto, che arrivi fino a generare rabbia e insoddisfazione. Insomma, il caos.

Mi rendo conto che questo chiudermi può anche non essere una risposta “attiva”.

Ma per adesso, rispondo così, ai vari manipolatori che incontro per la mia strada. Che si chiude, di volta in volta. Io vado avanti, anche se sempre più da sola.

 

 

 

 

Doccia di sale

Buongiorno a tutti, e grazie dei vostri commenti. Ma vorrei ricordarvi, ringraziatevi voi stessi prima di tutto, per il vostro desiderio di stare bene, fa così tanto la differenza… E migliora le energie di tutti, e tutto. Quindi grazie a voi, Stelle, che siete qui a volervi bene ed a volere di stare ancora meglio.

Sono qui per condividere un aiuto pratico per farci stare bene, che ho proprio usato questa settimana, e ne voglio parlare perchè è super efficace!

Ho passato infatti una giornata bruttina, energeticamente mi sentivo a terra, senza capirne il motivo. Sapete di quelle giornate che iniziano storte, e continuano peggio? Ecco, una di quelle…. ed essendo consapevole che potevo cambiare il corso della giornata col mio pensiero, ce l’ho messa tutta. Però, oh… mica migliorava. Ero come bloccata, anzi, non riuscivo a concentrarmi su niente che potesse aiutarmi, nonostante ci siano miriadi di angeli, arcangeli, affermazioni, preghiere, etc. etc. etc. Quindi ho gestito la giornata cercando di fare meno danni possibili, pensando il meno negativamente possibile, facendo o dicendo meno cose brutte possibili.

Poi, appena finalmente sono potuta tornare a casa, mi sono buttata in doccia. Letteralmente. Ho preso il sale grosso, quello da cucina tanto per intenderci, l’ho messo in una calza di quelle di spugna sportive, ho agganciato la calza al bocchettone della doccia e mi sono fatta una pulizia energetica che ne avevo proprio bisogno!

Manco a dirlo, stavo già meglio dopo. Il giorno dopo, un’energia 10 volte meglio. Magia? Mmmh… usiamola, va!

Quindi, vi capitasse una giornata dove vi sentite un pò giù… dove vi sentite che qualcosa non va… o vi dovesse mai succedere di passare qualche ora “no”… Un rimedio facile e veloce è proprio questo.

Un’accortezza: non dovete poi passare il sapone, ma dovete proprio “farvi benedire” dall’acqua salata, concentrandovi su testa (per andare a lavorare sul mentale), e tutti I chackra, nonchè gli organi posteriori (polmoni e soprattutto reni, dove regnano le nostre paure e tristezze). Quindi magari, prima lavatevi col sapone, e dopo prendete la calza o immergetevi nell’acqua salata. Basta chiudere gli occhi, che altrimenti bruciano, e la pelle non odorerà di strano, tranquille!

Mi avevano consigliato di farsi una doccia, o bagno salato, almeno una volta ogni 15 giorni. Perchè comunque siamo esseri sensibili che, come spugne, assorbiamo energie non sempre positive OPPURE escono delle energie nostre che necessitano di un aiutino in più per essere rilasciate.

Se poi, mentre vi fate la doccia, o il bagno ripeto (15min a mollo in acqua e 1kg di sale e magari qualche goccia di olio essenziale, è un regalo d’oro che vi potete fare!), riuscite anche a ripetere qualche affermazione positiva, oppure qualche preghiera, chiedendo all’acqua ed ai Deva associati ad essa di ripulirvi il corpo fisico, mentale, spirituale… ancora meglio! E non dimenticate di ringraziare, ogni volta.

Se non fosse chiaro qualcosa, o se doveste avere dubbi o domande, potete anche scrivermi privatamente a alessia.bisogni@gmail.com.

Una stupenda giornata a tutti!

Acquario2012