Le tecnologie a nostra disposizione

Siamo abituati a pensare alla parola TECNOLOGIA e collegarla a qualcosa di elettronico, o comunque computeristico.

Ma, attenzione…. La Treccani definisce la parola tecnologia nel modo seguente:

“Tecniche utilizzate per produrre oggetti e migliorare le condizioni di vita dell’uomo”, ma attenzione…. “non si tratta solo di realizzazioni concrete, ma anche di procedure astratte.”

Esatto, ladies & gentlemen.

Astratte.

Consideriamo il nostro corpo.

Partiamo dal computer centrale che è la nostra meravigliosa mente.

La mente che ha il potere di creare, ormai lo abbiamo appurato da diverse fonti, e lo abbiamo appreso nella nostra vita.

Il pensiero crea.

E quindi, anche la nostra mente, è un potente generatore di vita.

Una incredibile tecnologia a nostra disposizione.

E che dire delle nostre mani di luce?

Potentissime catalizzatrici di energia! Di guarigione! E non per forza e non solo per coloro che hanno ricevuto attivazioni costose (vedi reiki o pranoterapia…)

Ed i piedi? Dov’è la tecnologia, in essi? Cosa ne dite di considerarli come le nostre potentissime radici che ci connettono alla Madre Terra!?!?

Ed il terzo occhio? Incredibile tecnologia che ancora non abbiamo scoperto del tutto, ma con quella possiamo andare nel passato, nel futuro o alle vite oppure alle dimensioni parallele!

La nostra voce? Che ha il potere di manifestare nella materia i nostri pensieri e inviarli con l’energia che più ci consona in quel momento  (rabbia vs amore oppure imprecazioni vs benedizioni)?

E il cuore? La tecnologia madre per eccellenza… quella di creare e trasferire l’energia d’amore, ovvero la più potente energia esistente nell’Universo!

Dalla base del nostro primo chakra, passando per la colonna vertebrale per arrivare fino al settimo si espande la nostra kundalini, creatrice di energia universale…

E non dimentichiamoci del nostro respiro, importantissimo veicolo di energia per la nostra pulizia interiore così come per la connessione al momento presente, il momento divino, l’eternità!

Insomma, siamo uno spettacolare condensato di tecnologia cosmica, solo che ancora non ne siamo consapevoli, o non ce ne ricordiamo!

E il segreto per attivare tutte queste tecnologie a nostra disposizione, che tutti abbiamo, è davvero solo questo! La consapevolezza! Il rendersi conto della loro esistenza e quindi del loro utilizzo per migliorare la nostra vita!

Alcune, come la mente, funzionano anche se non ne conosciamo la loro esistenza, per cui è bene rendersene conto il prima possibile, onde evitare danni alla nostra vita!

Come in alto, così in basso… abbiamo a disposizione un UNIVERSO di tecnologia.

Ed è ora che la cominciamo ad utilizzare per il nostro massimo bene, e per il bene di tutti!

Ci basta essere l’1%

Le coincidenze non esistono.

PUNTO.

Annoiata, vado su Prime Video (quello di Amazon) e mi prende un film dal titolo interessante: “Close Encounters of the Fifth Kind: Contact Has Begun”.

Parla dei Fratelli delle Stelle, cosidetti UFO, ET, Fratelli Galattici, insomma dategli il nome che vi pare (ma se non mi sbaglio di tutti i nomi non gli piace per niente essere chiamati ET, quindi rispettiamoli!).

Parla di come i governi siano a conoscenza della loro esistenza e di come li stiano contrastando da oltre 50 anni nonostante le loro intenzioni siano le più nobili ed alte mai viste qui sul pianeta Terra, se non attraverso gente del calibro di Gandhi, Buddha, Gesù…

Addirittura, i nostri governi li vedono come una minaccia, percui il tentativo di contrastarli, sia militarmente (e parte una gran risata da pubblico di Zelig) sia “socialmente”, e qui Hollywood ha giocato un ruolo fondamentale a metterci in testa di quanto brutti e cattivi possano essere.

Menzogne, chiaro, con fine manipolatorio, altrettanto cristallino.

Ma ragioniamo: se mai ci fosse un interesse a distruggerci (che poi ci stiamo pensando per benino noi da quando giochiamo a chi ha la bomba atomica più grossa), non lo avrebbero già fatto?

Vabbè, fino a qua, niente di nuovo.

Il tipo che parla in questo film documentario ne sa, e parecchio. Un tale Dr. Steven Greed.

Comincia a parlare di coscienza, oltre che di fisica quantistica, e di come possiamo contattarli. Lui è da anni che li contatta, fotografa, e via dicendo. Infatti ci sono miriadi di video di vari dischi e altre robe strane nei cieli, oltre che i famosi cerchi nel grano.

E anche fino a qui, niente di nuovo.

Comincia a parlare poi di dimensioni. Loro sono ovviamente esseri avanti miliardi di luce rispetto a noi, non solo tecnologicamente ma anche a livello di evoluzione spirituale.

Loro sono esseri che VIVONO le più alte dimensioni, anche ben oltre la quinta.

Bellissimo quindi considerare che tutto il lavoro che stiamo facendo per aumentare le nostre frequenze e ancorarci finalmente alla 5D, per lasciare la 3D materiale che ben conosciamo, sia anche funzionale per ESSERE con loro, viaggiando con il nostro corpo astrale.

Come?

MEDITAZIONE, baby………. That is the key!!! La parola magica!!!!!!!

E ovviamente, tutto quello che c’è a contorno: pensieri positivi, lavoro sulle ombre, sgancio dai traumi di 3D.

Ok, non è roba di poca cosa, ma ci siamo imbarcati ormai su questo tragitto, INSIEME.

E’ possibile.

Un ultimo punto interessante: il Doc cita uno studio sull’argomento  coscienza / consapevolezza / potere collettivo. Cita questo studio che in una città di 200.000 abitanti sono stati selezionati 2000 individui, quindi l’1% di quella popolazione, e sono stati richiesti di praticare meditazione. Non so per quanto o che tipo, ma chissenefrega. Il risultato è quello che conta: diminuzione della criminalità, incidenti, o robe del genere negative. Ovvero incremento delle vibrazioni dell’intera collettività!

Quindi, per far sì che finalmente si compia l’ASCENSIONE del nostro pianeta, e dire addio a tutto quello che è malato di questa società, ci basta raggiungere quella minima piccolissima percentuale! Che corrisponde a circa 75 milioni di persone…….

Fai parte di questo numero già??? Io credo, spero ardentemente, di sì!!!

L’effetto entanglement poi darà l’effetto tsunami al resto delle anime che sono pronte per il risveglio!

E via che si parte poi con la giostra più bella mai vista in qualsiasi vita abbiamo vissuto (almeno qua, sulla Terra 😉)

Gioiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ❤

VIDEO: Quando finisce una lunga storia di amore

Ciao, ti propongo un video dove dico la mia sulla fine della relazione d’amore, parlando della mia esperienza personale accaduta 7 anni fa, quando mi stavo risvegliando e quindi mi lanciavo da un corso a un seminario all’altro senza che il mio lui mi seguisse… ebbene, soffrendo tantissimo, infatti ci ho messo 1 anno a decidere di lasciarlo, abbiamo terminato la relazione… piccoli spunti che spero possano aiutare a chi magari è in questa sofferente fase di rilascio. Ma, come sempre, dopo la tempesta arriva l’arcobaleno… 😉

 

Grazie per commentare, farmi sapere se hai vissuto una situazione del genere, e come l’hai vissuta e gestita, e in generale per condividere con chi credi possa avere bisogno di sentire questa storia!

Un abbraccio,

Acquario2012