Autocelebrarsi

Ieri ho passato una giornata difficilissima.

Incominciata con “oggi dovrai mettere in pratica quello che sai”, da una delle tante “spiritual coach” che seguo su internet.

Secondo te, ce l’ho fatta?

Ero presa dall’energia di 3D al 1000%.

Medita! E chi ce la fa?

Vai nel bosco, gli alberi ti ricaricano! Sbraitavo pure contro loro!

Sappiamo che finchè non superiamo una “prova”, questa ci viene ripresentata ancora ed ancora. E’ la nostra stessa anima a proporci questo ennesimo test, perchè vuole che lo superiamo. Personalmente ho delle aspettative molto alte verso me stessa, diciamo pure che sono iper-critica e voglio i risultati immediati. Del tipo “perdi 10kg in 2 giorni”.

Invece, ho passato tutta la giornata a chiedermi “perchè perchè, non capisco, non capisco perchè perchè …” come un disco rotto …… e solo verso sera, prima di volermi addormentare, quando sono uscite le lacrime, ho sentito la mia bambina interiore che si disperava a rivivere vecchi ricordi traumatici, e sono quindi riuscita a lasciare andare…

Non è facile questa vita. Non è facile, ogni volta mi sento solissima. Lo so che lo stiamo passando tutti, che il “risveglio” è questo. Solitudine, prove, fatiche, e superarle.

Le abbiamo decise noi le prove da superare. Non ce le ha imposte nessuno… ieri sbraitavo nel bosco anche di questo, cioè che me le potevo scegliere più facili le prove!!! meno male che non c’era nessuno, eheheh.. di umano intendo.

Sempre verso sera, quando ero nel letto per dormire, il primo sorriso pensando a voce alta “la vita è meravigliosa perchè è fatta di eventi belli, ma anche di situazioni difficili che mi servono per apprezzare di più gli eventi belli”, e difatti stamattina già l’energia è più alta, sono grata per aver affrontato ancora una volta un’altra giornata difficile, grata per quello che mi aspetta, grata per quello che è stato, grata, grata, grata.

E consapevole che qua mi sto facendo, così come chi è come me, un mazzo tanto.

Che lo sappiamo solo io, i miei angeli, Dio, Gesù, gli spiriti, e… basta così. Va bene.

Ormai, care anime fratelle/sorelle, ci siamo abituati a questi lavori, a questi dolori, siamo abituati alla sofferenza da passare in una stanzina buia, per poi mostrare il nostro sorriso migliore agli amici e alla famiglia che poi pensano “lui/lei sì che ha una vita facile!”  , sì facile un corno d’africa!

Ma non è facile.

Percui.

Le abbiamo passate! Festeggiamoci! Non aspettiamo il compleanno! Non aspettiamo gli altri! Siamo dei grandi per quello che stiamo vivendo! Siamo da statua, ok??!??! Sì, facciamocela la statua, perchè ce la meritiamo! Onoriamoci, perchè stiamo facendo la storia qui…. dell’umanità che vive sulla Terra, e noi siamo AGENTI ATTIVI del cambiamento in atto. E’ un onore, cacchio, ma ce ne rendiamo conto???? E come Tom Cruise in Mission Impossible, siamo ben addestrati (dalle vite precedenti) e nelle difficoltà, tiriamo fuori il nostro aiuto all’ultimo secondo (di notte…. la gratitudine…)

E come Tom Cruise, nessuno ci conosce, agiamo da soli, abbiamo tanti nemici (nostri, interiori).

Magari la statua non ce la fa nessuno, ma facciamocela da soli.

Ecco, questo è il succo. Auto-celebriamoci, che già i nostri angeli ci mandano tanto amore, facciamolo anche noi stessi per noi.

Detto fatto: me ne vado da sola alla spa, oggi.

E’ il mio premio per la prova superata ieri. Me lo merito!

 

Il risveglio significa anche informarsi

Non so a voi, se questa affermazione risuona, ma MAI come ora è così fondamentale informarsi.

Sulle varie tematiche che scottano.

Covid19, vaccini, 5G, pedofilia satanica, deep state, rettiliani, scie chimiche, massoneria.

Perchè?

Perchè mai prima d’ora LORO (e qui ci vorrebbe una frecciona verde pulsante sulle parole DEEP STATE+RETTILIANI) stanno perdendo, e malamente anche.

Solo che, contemporaneamente, le persone che rimangono nella 3D ergono un muro chiamato COSPIRAZIONE.

Con un mio amico per esempio, gli dico dell’11 settembre per parlare delle FAKE NEWS, e lui che grida “COSPIRAZIONEEEEEEEEEE” ed è arrivato a dirmi, quando gli ho fatto notare dei 2 aerei che si sono MAGICAMENTE volatilizzati negli schianti al pentagono e nel mezzo di un campo…. “eh, ma anche l’aereo tedesco che si è schiantato su una montagna, è sparito” …. cacchio la mente quanto è bastarda, quando ci si mette! Insomma, quando non vogliono sentire… non c’è verso! Eccellente sotto questo aspetto il film ESSI VIVONO che sono sicura tutti avrete già visto, nella lotta tra lui che è in fase di risveglio e l’amico che NON vuole assolutamente vedere!!! Ottimo… film di 40 anni fa… geniale…..

Tornando al tema…. informarsi oggi è possibile, abbiamo tutti un pc ed internet, non dobbiamo spostarci verso biblioteche labirintose e polverose, no, comodi da casa possiamo cercare…. e soprattutto se si conosce altre lingue e si ha la possibilità di leggere altre notizie, magari attraverso canali non ufficiali (es. Corriere della Sera o Repubblica o TG5, per fare degli esempi banali), visto che i MEDIA sono tutti al 100% con il deep state. Ma anche se non si conoscono lingue straniere, oggi google translate aiuta parecchio, quindi non ci sono scuse!

Informarsi è doveroso, e fa parte del risveglio spirituale che sta avvenendo in massa (grazie a Dio).

Il 2020 si sta confermando un anno incredibile sotto questo aspetto: in centinaia, migliaia, forzati come siamo stati a rinchiuderci dentro noi stessi con questo benedetto covid19, si sono risvegliati ….. le forze oscure pensavano di creare un regime di terrore, per schiacciarci ancora ed ancora come solo sono capaci di fare… e difatti OMS, giornali e tg continuano a fare i loro bollettini di guerra, a dirne di tutti i colori, attenzione qui, metti la mascherina (chiaro simbolo massonico di TAPPARE LA BOCCA!!!!!!!!!!) e probabilmente torneranno alla ribalta con l’autunno, ma tanto siamo pronti…

Centrati.

Informati.

Compassione.

Amore.

E tanta pazienza, non come me che me lo volevo mangiare al mio amico che mi ha detto quella cavolata sull’aereo tedesco! Compassione… non tutti ancora ce la fanno, soprattutto non è facile capire per la mente le nefandezze che questa Terra ha vissuto per così tanto tempo… anche la mente ha bisogno del suo tempo, non ce la fa, percui è nostro compito informare ed aspettare che il seme cresca. Poi il frutto che farà, dipende dalla persona che lo ha colto.

Non so come la vedete voi, io quando vedo una notizia, un video o quant’altro lo svango a fondo… cerco su google e via. Parole su parole. E leggo. Tanto. Non mi fermo ad una notizia, ma ne cerco altre. E uso il mio intuito, SENTO cosa mi dice il mio cuore.

Ecco, tutto qui.

Penso sia nostra responsabilità, ovvero di coloro che “sanno” e “sentono”.

Dentro o fuori. O no?

Col ritorno alla cosiddetta “normalità” mi sto accorgendo di una cosa che prima non avevo ancora chiara, e per il quale chiedo conferma a chi mi legge, se avverte la stessa cosa..

Mi pare che il mondo si possa dividere tra chi SENTE il risveglio in corso, e chi ne è totalmente all’oscuro.

Me ne sono resa conto parlando con la gente, chiedendo esplicitamente di SPIRITUALITA’, una parola che può portare a mille connessioni, per chi ne è già consapevole, no?

E invece, tante persone, alla domanda “cosa ne pensi della spiritualità”… … … il vuoto… un pesce lesso mi avrebbe sicuramente dato più risposte … … … e se sollecitate da parole tipo energia, angeli, connessione, amore… … … zero totale… … …

Mi pare che le persone che non si sono fatte tante domande su chi siamo, dove siamo, cosa facciamo in questa terra, in questo momento, che non si sono resi conto della quinta dimensione, del mondo dello Spirito che ci circonda e che e’ super presente…. non se ne renderanno mai conto.

Sono pessimista?

Speravo davvero che questa situazione del covid19 avesse smosso un po’ di acque in piu’, ma mi sto accorgendo che se uno non si e’ mai posto delle domande prima, adesso non lo fa neppure, anzi, e’ incollato alla televisione e si beve tutto quello che gli si propone come “legge scritta”.

Alcuni infatti mi facevano notare “sono cose profonde di cui non si parla…” e certo, non se ne parla alla televisione!

Nessun giudizio, siamo tanti e siamo diversi, siamo come foglioline dello stesso albero, tutte con la sua particolarità e unicità, e sicuramente il percorso dello Spirito che molti di noi hanno intrapreso non ha fatto “gola” a molti altri, che invece cercano il conforto materiale, tipico della terza dimensione, dove ci siamo passati tutti.

No perchè spiritualità non è solo mistero, esoterismo, angeli, numeri, magia. E’ anche percorso interiore, fantasmi nascosti nei nostri armadi, maschere che devono cadere, dolori, eeeh quanti. Chi non li ha passati? ehehehe…

E non e’ una cosa alla quale ci hanno forzato, assolutamente, siamo noi che abbiamo liberamente scelto questo percorso, liberi di entrare, guardare, e poi tornare indietro alla vita che facevamo prima.

Ma non lo è stato per me, e credo anche per voi.

Molte volte, oh quante volte, quando sono in fase di down mi chiedo “ma non potevo farmi gli affaracci miei, invece di cominciare a scavare dentro di me?” … e penso che gli “inconsapevoli” facciano una vita più facile della mia.. e invece poi torno a scavare, passata la tempesta… il richiamo è troppo forte.

Io sono così determinata, e questo cammino nello Spirito lo sento talmente mio, che anche nelle tempeste più difficili, mi aggrappo all’unico appoggio che mi rimane.

Gesù, la fede e la preghiera.

Spero possiate anche voi avvicinarvi al suo amore, che umilmente sto condividendo nella “rubrica” IL VANGELO NELLA MIA VITA. Anche su questo, se potete, fatemi sapere cosa ne pensate.

Un abbraccio amorevole a tutti voi che passate per caso di qui!!!!