Dov’è l’amore?!?!?!

Ma lo avevate notato? Il testo di questa famosissima canzone dei Black Eyed Peas è assolutamente super fantastico e super attuale….. eccolo qui il testo, se non è spettacolare, ditemi voi!!!

Dov’è L’Amore?

Cosa non va nel mondo, mamma?

Le persone si comportano come se non avessero una madre

Credo che non possiamo più fare a meno di eventi drammatici, siamo solo attratti da quello che ci può provocare un trauma

negli altri paesi si che cerchiamo di fermare il terrorismo ma i terroristi ci vivono ancora qui negli Stati Uniti, la grande CIA, i teppisti, le sette occulte e il Klu Klux Klan

Ma se ami solo la tua razza allora lasci spazio solo alla discriminazione

e la discriminazione crea solo odio

e quando si odia si finisce con l’arrabbiarsi

e la follia ne è la conseguenza

ed è proprio così che funziona la cosa,

c’è bisogno d’amore solo per iniziare a sistemare tutto

dobbiamo essere padroni della nostra mente, meditare

e lasciare tutti che le nostre anime gravitino attorno all’amore

Gente che uccide gente che muore

i bambini che soffrono, li sentiamo piangere

vogliamo mettere in pratica le teorie che predichiamo o preferiamo porgere l’altra guancia?

padre padre padre aiutaci

mandaci un segnale dall’alto che ci serva da guida

le persone mi fanno, mi fanno riflettere e pensare

dov’è l’amore? (amore)

dov’è l’amore? (l’amore)

dov’è l’amore? (l’amore)

dov’è l’amore?

(dov’è l’amore, l’amore, amore mio?)

Non è più la stessa cosa

con tutti i cambiamenti

i nuovi giorni sono strani, il mondo è impazzito?

se l’amore e la pace sono cosi forti

perché i pezzi dell’amore non s’incastrano?

i paesi buttano le bombe,  i gas tossici riempiono i polmoni dei bambini e le sofferenze continuano mentre i giovani sono giovani e allora, poniamoci la domanda, l’amore è davvero scomparso?

e allora posso chiedermi veramente che cosa è andato storto in questo nostro mondo continuiamo ad arrenderci e a prendere le decisioni sbagliate guardando solo il nostro profitto personale, senza rispettarci, negando il proprio fratello

C’è una guerra ma i motivi sono nascosti

la verità è tenuta nascosta e messa nel dimenticatoio

se non si conosce mai la verità non si conoscerà mai l’amore

dov’è l’amore, tutti… (dai, io non lo so)

dov’è la verità, tutti… (dai, io non lo so)

e dov’è l’amore, voi tutti?

Gente che uccide gente che muore

i bambini che soffrono, li sentiamo piangere

vogliamo mettere in pratica le teorie che predichiamo o preferiamo porgere l’altra guancia?

padre padre padre aiutaci mandaci un segnale dall’alto che ci serva da guida

le persone mi fanno, mi fanno riflettere e pensare

dov’è l’amore? (amore)

dov’è l’amore? (l’amore)

dov’è l’amore? (l’amore)

dov’è l’amore? (l’amore?)

Dov’è l’amore? (l’amore)

Dov’è l’amore? (l’amore)

Dov’è l’amore? (l’amore) (dov’è l’amore, l’amore, amore mio?)

Sento il peso del mondo sulle spalle mentre invecchio tutta la gente diventa più fredda

la maggior parte pensa solo a fare soldi

l’egoismo ci sta portando a seguire la direzione sbagliata

i media ci comunicano le notizie sbagliate

dare un’immagine negativa è la prerogativa

contaminando le giovani menti più velocemente dei batteri

i ragazzi vogliono imitare quello che vedono nei film

dove sono finiti i valori umani?

dove sono finiti la correttezza e l’uguaglianza?

invece di spargere amore spargiamo animosità

da questa nostra posizione portandoci lontano dall’unità

ed è per questo che a volte mi sento sopraffatto

ed è per questo che a volte mi sento giù

Non mi meraviglio se a volte mi sento sopraffatto

devo tener vivo il ritmo finchè l’amore non si trova

ora chiedetevi (Dov’è l’amore? Dov’è l’amore? Dov’è l’amore? Dov’è l’amore?)

UN ESSERE DI LUCE IN MISSIONE SUL PIANETA TERRA

Leggendo questo articolo che vi riporto, il chakra del cuore è letteralmente impazzito, è in effervescenza, in fibrillazione, in esaltazione … che sarà mai!?!??! Meraviglia da condividere! ❤

Ho percorso un lungo viaggio nelle pieghe del tempo. Ho scalato montagne tortuose prima di arrivare alla mèta ma ora sono ancora qui, in mezzo a voi.

Sono qui per regalarvi l’amore di cui mi nutro e la verità che vi ha ridato la vita.

Mi sento saggio dopo anni di attesa e battaglie eppure dentro sono un giovane come voi perché il mio spirito rinasce in tutti i corpi di coloro che danzano nel vento della verità e varcano l’infinito con la loro immaginazione e la speranza di un abbraccio con chi dall’alto viene per insegnarci ad esistere e rapirci il cuore.

Il mio Dio mi ordina di parlarvi di amore e di giustizia ed io obbedisco perché questo è un invito ad amarci.

Sono stanco. Io mio corpo porta i segni delle lotte che quotidianamente combatto e delle croci silenziose che carico nel buio lontano dai vostri sguardi.

Ogni giorno rinasco.

Ogni giorno mi rinnovo nell’ amore di Colui che guida i miei passi in questo viaggio che è la vita. La mia dimensione è troppo intensa per essere compresa da voi ed anche il mio agire ma voi siete i miei fratelli, i miei amici ed io sono qui per servirvi ed aiutarvi, accompagnandovi uno ad uno verso la mèta.

Vorrei trasmettervi un po del cielo che i miei occhi possono vedere e trasportarvi con me nelle vette degli universi senza confini che mi mostrano coloro che io servo per tenermi vivo ora che sono lontano dalla mia patria che si chiama amore e eternità, nonostante ogni giorno vedo morire e nascere la vita negli inferni interiori con cui l’uomo di questo mondo gioca.

Rimango qui tra l’odore dei morti e le sofferenze dei vivi per lenire uno sguardo e sorreggere chi alla verità ha convertito il suo esistere, lasciato solo dagli uomini ma che lotta al fianco degli Dei per rispondere al grido di giustizia di chi è rimasto in questo mondo di menzogna.

Sono qui per risvegliarvi dall’ illusione in cui vi perdete.

Il mio spirito vi conosce tutti.

Con ognuno di voi parlo lingue differenti e vi dico parole che risuonano come macigni o come perle soavi che compongono la collana dell’evoluzione.

Porto con me i vostri pesi senza che voi ve ne accorgiate. Sono dentro di me, impressi sul mio corpo anche se non sempre li vedete.

Sono stanco ma resisto.

Lo stesso entusiasmo che mi animava da piccolo quando ascoltavo un antico vegliardo che risvegliava in me l’antica fiamma continua a coinvolgermi e brucia nel mio cuore come un fuoco che non ho mai smesso di nutrire attraverso gli insegnamenti, le prove, le lezioni e le parole che i padri della vita mi hanno concesso di udire.

Io vivo l’essenza di tutto quello che voi potete solo lontanamente immaginare e a cui alcuni tra voi si avvicinano in punta di piedi con amore e paura come figli spaventati in terre sconosciute ma d’incanto.

Sono un fratello, sono un uomo come voi eppure non sono di qui. La mia dimora è una stella lontana dal vostro sguardo. Io dimoro lì ma albergo anche in ogni atomo che anima la vita perché ho compreso che tutto l’universo si riverbera in me e danza divenendo musica preziosa che vivo nel mio essere e che dona nuove sfumature alla mia anima.

Un giorno quando il mio spirito avrà raggiunto la sua dimora, capirete finalmente chi io sono ed allora dai vostri occhi zampilleranno lacrime che desteranno meraviglia e diverranno acque sicure e nutrimento per nuovi giardini di seta dove i fiori più profumati animeranno le melodie dell’ universo. Quelle gocce di disperazione si tramuteranno in fiori da accudire e preservare con l’insegnamento che avete ricevuto.

In quell’ istante quando i boccioli staranno per schiudersi sul fare del mattino capirete la mia essenza e mi onorerete con la vostra vita. In quel momento chiederete alle montagne e alle nuvole di potervi raccontare l’incontro con il mio sguardo ma io sarò già oltre verso una stella lucente. Proverete lontananza, disperazione, nostalgia, distacco e desiderio ma un soffio di vento intriso dell’ abbraccio più profondo avvolgerà la vostra anima e in quell’istante il vostro spirito rivivrà l’intensità del mio bacio. Lì ci ritroveremo per fonderci nel tutto.

Per la prima volta sarete coscienti di risorgere alla vita perché vi unirete al soffio che vi ha generato nella mente del Padre. Le nostre emozioni si fonderanno ed io sarò per sempre dentro di voi e voi diventerete esseri superiori pronti a rinascere in mondi evoluti accompagnati dal desiderio di amore e di aiuto che mi continua a spingermi nella missione universale che compio da quando sono stato pensato dalla mente del Creatore.

E allora le lacrime lasceranno spazio al respiro che genererà mondi e creazioni per il solo amore. Saremo vicini nei Soli e dipingeremo nuove stelle. La forza del pensiero abbatterà le distanze. Continuerete a conoscere e ad amare. La legge di Dio guiderà ogni vostro passo e l’uso sapiente del libero arbitrio caratterizzerà la vostra essenza.

Li capirete che il mio sorriso non vi ha mai abbandonato e sarete felici e consapevoli della vostra eternità.

Imparerete a rinnovarvi ad ogni alba e ad ogni tramonto.

Le immagini che vi trasmetterò animeranno la vostra vita.

Guardando il sole mi troverete ed io riverbererò nei vostri cuori con tutto il mio amore.

Come bambini vi prenderò per mano e solcheremo il cielo, l’universo sarà la nostra dimora ed ogni giorno scoprirete nuovi mondi e canterete le canzoni dei popoli che incontrerete e comprenderete le espressioni e gli insegnamenti che lo spirito di verità vi farà incontrare. Ammirerete i mari lontani, ogni anfratto della creazione ed ogni stanza della mente di Dio.

Viaggerete, apprenderete, amerete ed eserciterete la Legge.

Sarete puro amore.

Non sarete più quelli di prima.

Sarete vestiti di una veste bianca che resisterà all’ eternità.

Saranno i vostri gesti ad ornare la vostra vita e la conoscenza scandirà i battiti del vostro esistere.

Ascolterete la musica degli astri che varcherete e vi riconoscerete in lei ed in ogni fratello e sorella che incontrerete nel cammino.

Io vi terrò per mano silenziosamente e ad ognuno donerò un pezzo del mio cuore.

Queste parole e queste immagini ricordatevele sempre quando i vostri occhi non rammenteranno più la forma del mio volto poiché io sarò già volato verso l’infinito per rinascere nel corpo di un amante di Dio.

Ricordatevi di me e non lasciate che la tristezza prenda il posto dell’amore e dell’insegnamento ricevuto.

Rinnovate voi stessi ed edificate le dimore dello spirito investendo tutto di voi nell’ erigere il tempio della sapienza che il Padre vi ha riservato e nel seguire l’ insegnamento che vi ho donato.

Grande è la responsabilità di colui che ha conosciuto l’amore e in lui ha deciso di perdersi per rifondare la sua vita e diventare un uomo nuovo ed iniziare ad amare.

Vi cercherò ovunque siate.

Parlerò il vostro linguaggio ovunque andiate.

Mi riconoscerete perché nel vostro cuore è impresso lo sguardo fugace di chi vi ha scelto uno ad uno.

Saprò riportarvi nelle onde del mare che ci siamo promessi di solcare quella volta che in un attimo vi ho mostrato l’infinito universo nei miei occhi.

Diventeremo uno e abbatteremo le distanze.

Vi amo

Francesca

17 febbraio 2019

Io sono Dio

Ho scritto queste righe, la scorsa settimana, poi non sono più riuscita a metterle qui, e allora invece che perdere tempo le voglio condividere… e via…

Ieri 12 aprile 2013 è stata una giornata che forse non dimenticherò.

Questa settimana, dopo settimane prese dietro ai prodotti naturali, ho deciso di passarla e dedicarla a me, a quello che mi piaceva fare, a quello che, grazie a questa situazione, POSSO fare, che sognavo di fare prima, quando non potevo. Niente di trascendentale, si tratta di leggere quei libri che necessitano del momento giusto, della tranquillità, che non puoi leggere per dire in metropolitana …

Ho parecchi libri da leggere a casa, e di solito vado ad intuito, quando c’è, perchè talvolta sono confusa e non so su quale andare, insomma sono tutti interessantissimi.. Questa volta ho optato senza esitazioni al libro sugli Indiani d’America. Già dalle prime pagine sono rimasta affascinata, tant’è che non ho potuto aspettare di finirlo per scrivere di quella frase che ho riportato nel post precedente.

Questo è un libro profondissimo, intensissimo, tanto quanto semplicissimo. E scusate con tutti questi “issimi”, ma ci stanno perchè quello che è successo dopo è .. “issimo”.

Questo libro è una raccolta di poesie e testimonianze degli Indiani d’America. Claudio, il mio compagno di blog (http://fammipensare.wordpress.com/ il suo) giustamente dice che loro sono moooolto avanti spiritualmente. Concordo, lo sono davvero… chi volesse capire qualcosa di difficile, basta che legga le loro poesie per comprendere.. In questo libro loro sono in grado di descrivere con frasi semplici, concetti complicati che si trovano in tanti altri libri su temi spirituali.

Ho letto il libro degli Indiani d’America 2 volte in 1 giorno. Ho pianto, commossa per la loro sensibilità e profondità, ma anche per lo schifo che noi bianchi occidentali abbiamo fatto, e continuamo a fare. E qui non vado avanti.

Il giorno dopo, ieri appunto, mentre faccio la mia meditazione quotidiana mi si è spaccato il vetro della teca dove tengo tutti i miei budda, angeli, madonnine, e via dicendo, il mio “altarino” dove mi concentro per la meditazione. Con disperazione, comincio a mettere tutto a posto, e scorgo, quasi dimenticato, un libricino del Maestro Saint Germain, che mi fu dato dal maestro di Tai Chi mesi fa. Lo lessi al tempo, ma … non andava. Non lo compresi. E dopo poche pagine lo lasciai dietro.

Fino a ieri.

Dopo aver quasi distrutto il mio altarino e aver ritrovato questo libricino, nel caos della stanza mi siedo e attirata comincio a leggerlo.

Con gli occhi sbarrati, le prime parole mi toccano in quanto erano pensieri che mi ronzavano proprio quella mattina! Ma poi, andando avanti, ho compreso dei concetti, lì in quelle righe espressi in maniera molto complicata, che però sono andati a colpire il cuore, grazie soprattutto alle spiegazioni semplici e chiare degli Indiani d’America del giorno prima!

Questi concetti sono di una profondità estrema, quanto la Fossa delle Marianne… comprenderli è stata una gioia immensa… li voglio elencare, perché mi sembra giusto e perché tutti ne siano consapevoli.

1) Io, tu, noi siamo Dio. E’ in noi.
2) Noi siamo tutti fratelli, parti di Dio, per cui siamo uniti. Noi e tutti gli animali, piante e minerali che hanno una vita.
3) I pensieri creano. Ciò che pensi, che è pensiero di Dio, diventa realtà.

A scriverlo così pare secco come pane invecchiato di giorni, non dona il degno che merita, ma ieri è stato soave e dolce quanto il vento primaverile mischiato con l’amorevolezza di una mamma che coccola il suo bimbo.

Devo approfondire il tutto, è ancora fresco, ma, visti anche i passati avvenimenti e sconvolgimenti emotivi, mi piaceva condividere con chi legge queste 4 righe (oggi un pò di più! sorry!).

Con l’augurio e la speranza che tutti noi possiamo gioire di questa scoperta, e sentirci uniti nell’amore e nella gioia di questi immensi poteri che Dio ci dona, vi ringrazio e vi abbraccio col cuore!